MXGP | Jeffrey Herlings torna a vincere in Turchia

MXGP
Jeffrey Herlings torna a vincere in Turchia

Doppietta per l'olandese, eccezionale il sorpasso all'ultimo giro di gara-2 su Coldenhoff di 08 Settembre 2019, 17:20

A distanza di quasi un anno dal Gran Premio d'Italia che ha messo il sigillo finale sul suo mondiale MXGP 2018, Jeffrey Herlings è tornato a vincere. Sul velocissimo tracciato di Afyonkarahisar, in Turchia, l'asso olandese ha conquistato un eccezionale doppietta per raggiungere quota 85 nella classifica di vittorie all-times. Pregevole soprattutto il sorpasso nel corso dell'ultimo giro di gara-2 ai danni di Glenn Coldenhoff, che sarà suo compagno di squadra nel Nazioni di Assen ma oggi si è dovuto chinare di fronte alla classe del campione del mondo uscente.

Coldenhoff, con un terzo e un secondo posto, è salito nuovamente sul podio ribadendo la sua forza in questo finale di stagione. Nella prima manche ha dovuto però cedere a Pauls Jonass, autore dell'holeshot e secondo al traguardo, poi quinto in gara-2 e terzo assoluto in sella alla Husqvarna. Risultato molto importante per il lettone che nella generale di campionato ha scavalcato il compagno di squadra Arminas Jasikonis, autore di un altro weekend deludente.

Giornata complicata per il nuovo campione del mondo, Tim Gajser. Lo sloveno è caduto sia nella prima che nella seconda manche chiudendo sesto e terzo, quarto assoluto per quanto concerne il Gran Premio. Ivo Monticelli ha ottimamente replicato il quinto posto del Gran Premio del Trentino, centrando però il suo miglior risultato di manche in carriera col quarto posto di gara-2. Il pilota italiano del team KTM Standing Construct ha concluso a pari punti con le Yamaha di Gautier Paulin e Jeremy Seewer, ma ha potuto godere della discriminante del miglior piazzamento nella frazione conclusiva. Seewer, peraltro, è giunto ottavo in gara-2 dopo una brutta caduta, nella quale la moto lo ha colpito (per fortuna in modo innocuo) alla schiena.

Top ten di giornata completata da Jeremy van Horebeek, sulla Honda del team Motoblouz, e dalle KTM private di Kevin Strijbos e Jordi Tixier. Solo 12° Arnaud Tonus, settimo in calando in gara-1 e addirittura 16° in gara-2 dopo una caduta, alle spalle del già citato Jasikonis. 14° Alessandro Lupino, che ha concluso la prima frazione al 15° posto aggiungendo poi un 12° nella seconda.

202 sono i punti di vantaggio di Gajser su Seewer nella classifica generale. Lo svizzero non è ancora riuscito ad assicurarsi il secondo posto nel mondiale perché ha 43 lunghezze di margine su Paulin con 50 da assegnare. La lotta finale per il terzo posto vedrà il francese contrapposto a Coldenhoff, distante 11 punti, mentre Tonus è precipitato a -37 dal compagno di squadra. Ancora aperta la classifica costruttori, con Honda che arriverà all'ultima doppia sfida 34 punti di vantaggio su KTM.

Per l'ultimo atto del mondiale 2019 non bisognerà attendere a lungo: nel prossimo fine settimana, la MXGP affronterà il suo primo Gran Premio della Cina di sempre, sulla pista di Shanghai.

Classifica gara-1
Classifica gara-2

Immagine copertina: MXGP Twitter


Condividi