MXGP | Internazionali d'Italia 2019 al via dalla Sardegna

MXGP Internazionali d'Italia 2019 al via dalla Sardegna

Il trittico di antipasto al mondiale, al via tanti protagonisti di 23 Gennaio 2019, 10:20

Questo fine settimana prenderà il via da Riola Sardo il consueto appuntamento con gli Internazionali d'Italia di Motocross, che da qualche stagione rappresenta l'antipasto del mondiale MXGP con tutti i suoi principali protagonisti al via. Tre round consecutivi, dalla Sardegna a Mantova passando per Ottobiano, che quest'anno sostituisce la prova di Noto in Sicilia.

Favorito per la conquista del campionato è Antonio Cairoli, che dovrà attendere il round di Mantova per la prima sfida stagionale con Jeffrey Herlings. Il campione del mondo ha infatti preferito disertare le prime due gare, compresa quella Riola Sardo che l'anno scorso gli provocò un leggero infortunio ad una spalla alla prima curva della prima gara.

Al via anche Tim Gajser, sulla Honda ufficiale del team di Giacomo Gariboldi che schiererà anche la seconda guida Brian Bogers, pienamente ristabilitosi dopo un 2018 orribile. Anche Yamaha si schiererà in forze, con l'iridato 2015 Romain Febvre e il suo nuovo compagno di squadra Jeremy Seewer oltre a Gautier Paulin e Arnaud Tonus, questi ultimi con il team Wilvo. Husqvarna porterà invece in gara una sola moto ufficiale, quella di Arminas Jasikonis, mentre Pauls Jonass tornerà a gareggiare direttamente in Argentina.

Tra i non ufficiali, in evidenza ovviamente gli italiani: Alessandro Lupino tornerà sulla Kawasaki del team Gebben, Simone Furlotti guiderà la KTM del team GBO mentre per Ivo Monticelli ci sarà il debutto con il team Standing Construct, sempre su KTM; ci sarà anche Samuele Bernardini, passato al team di Morris Ghidinelli (Yamaha) e atteso al via del mondiale solo saltuariamente nel 2019. Presenti poi Benoît Paturel, compagno di squadra di Lupino, Tanel Leok sulla sua Husqvarna autogestita e Nathan Renkens. Da Ottobiano ci sarà anche il ritorno di Maximilian Nagl con il team Sarholz, in sella ad una KTM.

Il programma di domenica prenderà il via alle ore 10:00. Come sempre ci sarà una gara riservata alle 450cc, una riservata alle 250cc e infine la superfinale con i migliori delle due classi.

Condividi