MXGP Herlings imbattibile anche in Portogallo

Altro secondo posto per Cairoli, mentre torna sul podio Tim Gajser di 15 aprile 2018, 20:21 Condividi
MXGP | Herlings imbattibile anche in Portogallo

Il quinto appuntamento del mondiale MXGP, corso in Portogallo sulla terra rossa di Agueda, ha visto il successo dell'olandese e leader della classifica Jeffrey Herlings davanti a Antonio Cairoli e Tim Gajser.

Un copione già visto nel corso di tutte le altre prove del campionato, con i due piloti della KTM Factory nettamente più veloci rispetto agli avversari. Herlings, alla quarta vittoria su cinque gare, ha concluso un week-end e una settimana perfetta, complice anche il successo di sette giorni fa in terra italiana.

"The Bullet" è riuscito a partire bene in entrambe le manche imponendo un ritmo insostenibile, di oltre 3" al giro più veloce rispetto ai suoi inseguitori. Nelle prime curve della seconda manche c'è tutta la forza dell'olandese, capace di superare Cairoli dopo un testa a testa splendido con un incrocio di traiettorie da campione. I awi punti guadagnati sull'italiano gli consentono di allungare in classifica a +16 sul nove volte campione del mondo.

Così come a Pietramurata, anche ad Agueda Cairoli ha provato a lottare con Herlings ma senza riuscirci sino in fondo. Nella prima manche inoltre ha dovuto recuperare diverse posizioni prima di concludere in seconda posizione. La sensazione è che in questo momento Herlings sia più veloce rispetto al nostro portabandiera, che però ha dalla sua il talento e l'esperienza per lottare alla pari con il numero 84.

Ritorno sul podio per Tim Gajser, quasi recuperato al 100% nelle condizioni fisiche, ottimo terzo nella prima manche e quinto in quella successiva dopo una partenza non positiva. Lo sloveno della Honda HRC ufficiale è ancora in ritardo di prestazione rispetto non solo a Herlings e Cairoli ma anche alla Kawasaki di Desalle, nono al traguardo a causa di un ritiro per guai tecnici nella prima frazione. Questi ultimi sono di sicuro i piloti che possono maggiormente avvicinarsi alla lotta per la vittoria, con Tim che già in Russia e con 15 giorni ulteriori di preparazione potrebbe essere più competitivo.

Buon quarto posto per Romain Febvre, primo delle Yamaha, davanti a Glenn Coldenhoff, finalmente nella top 5 tenendo conto del mezzo a disposizione. Da segnalare le ottime prestazioni di Jeremy Seewer, settimo, e del russo Evgeny Bobryshev, ottavo con l'unica Suzuki in pista gestita dal team Bos. In Russia, con il fattore "campo" a favore, potrebbe essere la mina vagante del Gran Premio.

Altra top 10 guadagnata dalla TM, con il sempre consistente Maximilian Nagl in decima posizione a conferma dell'ottimo pacchetto del team italiano. Deludente al contrario Gautier Paulin, con soli 18 punti all'attivo dopo il ritiro per un problema tecnico nella seconda manche.

In classifica Herlings si è portato a 241 punti, seguito da Cairoli a 225. Terzo è salito Febvre con 169 davanti a Desalle a 165. La MXGP tornerà in pista in Russia il prossimo 1° maggio.

Immagine copertina: twitter.com/mxgp

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.