MXGP | GP Olanda: Cairoli domina a Valkenswaard e allunga in classifica

MXGP
GP Olanda: Cairoli domina a Valkenswaard e allunga in classifica

Gajser cade in gara-1 e concede punti al siciliano, sul podio anche Desalle di 31 Marzo 2019, 21:19

Sulla sabbia amica di Valkenswaard, Antonio Cairoli ha dominato il Gran Premio d'Olanda valido come terzo appuntamento della MXGP 2019. Una secca doppietta per il siciliano della KTM, al terzo successo in tre gare con cinque manche vinte su sei, che vale molti punti in ottica campionato poiché Tim Gajser ha lasciato qualcosa sul campo di gara, a causa della caduta nella prima frazione.

Lo sloveno della Honda ha rischiato per l'ennesima volta di farsi molto male, ad una sola settimana dal tremendo botto di Matterley Basin, volando a terra durante il quinto giro di gara-1 mentre si trovava all'inseguimento di Cairoli. Nessun danno per l'iridato 2016, che dall'11esima posizione ha recuperato fino alla settima. Nella seconda manche, Gajser è rimasto nella scia di Cairoli dall'abbassarsi dei cancelletti fino alla bandiera a scacchi, ma non ha mai costituito una vera minaccia per il nove volte iridato.

Da parte sua Cairoli si è potuto concedere due gare di relativa tranquillità. Nella prima ha lasciato l'iniziativa a Max Anstie fino alla caduta del britannico del team Standing Construct, sopraggiunta all'ottavo giro. Il figlio d'arte ha confermato la sua velocità sul fondo sabbioso ma allo stesso tempo anche la perenne incostanza di rendimento. Nella seconda manche, complice una partenza terribile, il #99 non è andato oltre la nona posizione.

Sul podio di giornata, tra Cairoli e Gajser, è finalmente tornato Clément Desalle con la Kawasaki. Il belga ha incassato un ottimo secondo posto in gara-1 e un quinto in gara-2, sconfitto in bagarre da un ottimo Arminas Jasikonis in sella all'Husqvarna. Il lituano è riuscito a recuperare la forma fisica ideale dopo le difficoltà del 2018 e sul suo fondo preferito è stato grande protagonista, terminando quinto assoluto.

In evidenza anche Jeremy van Horebeek, che sulla Honda privatissima del team Motoblouz è tornato ad essere una costante nelle parti più nobili della classifica. Un quinto e un terzo posto per il belga, che dunque ha mancato il podio solo per essere arrivato alle spalle di Gajser in gara-2.

Sesta posizione finale per Julien Lieber, con la seconda Kawasaki ufficiale, seguito da Jeremy Seewer, Gautier Paulin, caduto in gara-2 dopo il terzo posto di gara-1, Shaun Simpson e Anstie a chiudere la top ten. 13° Ivo Monticelli, caduto malamente nella prima manche mentre lottava per il quarto posto e poi 11° in gara-2. Nove punti e un 17° posto assoluto per Alessandro Lupino.

La nuova classifica di campionato vede Cairoli sempre più leader con 147 punti, seguito da Gajser a quota 125. Molto intensa la lotta per il terzo posto con Desalle a 103 punti, Paulin e van Horebeek a 102 e Jasikonis a 92. 147 punti anche per la KTM in classifica costruttori contro i 127 di Honda, i 113 di Yamaha e i 103 di Kawasaki.

L'ultimo appuntamento del trittico di marzo-aprile è con il Gran Premio del Trentino, che si correrà ad Arco di Trento la prossima settimana.

Classifica gara-1
Classifica gara-2

Immagine copertina: mxgp.com


Condividi