MXGP GP Europa: Jeffrey Herlings sbanca Valkenswaard con una doppietta

L'olandese rimonta Cairoli per due volte, giornata difficile per Gajser
MXGP | GP Europa: Jeffrey Herlings sbanca Valkenswaard con una doppietta
di 18 marzo 2018, 20:25

Il secondo Gran Premio della MXGP 2018, disputatosi sulla sabbia olandese di Valkenswaard, ha visto il dominio assoluto dell'idolo di casa Jeffrey Herlings, capace di conquistare una perentoria doppietta. Successo anche più netto di quanto l'andamento delle due gare non abbia detto, perché il tre volte iridato della MX2 ha dato oggi più che mai l'impressione di poter gestire ogni manche a piacimento, consapevole di una superiorità nei confronti di Antonio Cairoli che in questo momento appare piuttosto evidente.

Due corse in fotocopia: Cairoli ha mantenuto la sua imbattibilità per quanto riguarda gli holeshot, girando in testa alla prima curva in entrambe le gare, ma Herlings ha saputo imporre il proprio ritmo in ogni occasione cambiando passo al momento giusto. Nella prima manche, l'olandese ha recuperato un gap di circa sei secondi dopo essersi persino permesso di temporeggiare negli attacchi su Coldenhoff e van Horebeek, prendendosi la leadership senza sforzi in seguito alla caduta di Cairoli; nella seconda invece il siciliano ha visto sfumare un vantaggio che a circa metà gara aveva raggiunto addirittura i 13 secondi, arrivando alle battute finali visibilmente in difficoltà nella gestione della moto sui canali sabbiosi della pista olandese.

Per Herlings è l'ottava vittoria a Valkenswaard, pista a dir poco magica per il pilota della KTM. Con tre vittorie in quattro manches ha imposto la sua dura legge al compagno di squadra, che già da Redsand dovrà cambiare decisamente marcia nonostante il distacco in classifica sia di appena sei punti e il calendario ancora molto lungo. 

In una giornata molto fredda, con un termometro che ha ballato sul filo degli 0°C dopo che ieri la pista era stata completamente coperta dalla neve, il resto del plotone della MXGP ha svolto semplicemente un altro mestiere rispetto ai due contendenti di casa KTM. Sul terzo gradino del podio è salito Gautier Paulin con l'Husqvarna, ben lontano dai livelli di un anno fa quando uscì vincitore dal Gran Premio d'Europa: il francese è stato solo settimo in gara-1 concludendo poi terzo in gara-2, in ritardo però di un minuto e sette secondi da Herlings. Quarto assoluto il sabbiaiolo Glenn Coldenhoff sulla terza KTM ufficiale, partito bene in entrambe le manches ma calato alla distanza per chiudere prima quinto e poi quarto.

L'unico a limitare i danni, per così dire, è stato Jeremy van Horebeek in gara-1. Il belga della Yamaha, vincitore della manche di qualifica del sabato, si è portato a casa il terzo posto nella manche di apertura ma nella seconda è finito rovinosamente a terra al terzo giro, ritirandosi. Un sesto e un quinto posto conquistati da Romain Febvre hanno salvato in parte la giornata del team di Michele Rinaldi, ma in top ten ha concluso anche Jeremy Seewer con la YZF 450 privata del team Wilvo.

Giornata incolore per Clément Desalle, uscito da Valkenswaard con appena 27 punti frutto di un ottavo e un settimo posto. Davanti al belga ha chiuso Max Anstie, buon quarto in rimonta in gara-1 ma solo nono in gara-2 dopo una caduta. Rientro difficile per Tim Gajser, visibilmente in difetto di condizione fisica dopo l'infortunio rimediato nell'appuntamento conclusivo degli Internazionali d'Italia a Mantova: lo sloveno della Honda ha concluso al nono posto una gara-1 iniziata invece positivamente, mentre nella seconda manche è caduto due volte (rischiando anche qualche conseguenza fisica, soprattutto nella seconda occasione) e ha portato a casa un 12° posto. 11° e 14° Maximilian Nagl, in sella alla TM, mentre in gara-2 sono arrivati a punti sia Alessandro Lupino che Ivo Monticelli, 19° e 20°.

Come detto in precedenza, sono ora sei le lunghezze che separano Herlings e Cairoli in classifica generale: 97 punti per l'olandese, 91 per l'italiano. Terzo, e già piuttosto staccato, è Desalle a quota 67.

Nemmeno il tempo di riprendere fiato e la MXGP è pronta a scendere nuovamente in pista: la prossima settimana, dopo un anno di stop, il Circus del tassello farà ritorno in Spagna sulla pista Redsand di Vilafames, nei pressi di Castellón.

Immagine copertina: twitter.com/KTM_Racing

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.