MXGP Anche a Loket è doppietta di Herlings

L'olandese allunga in classifica su Cairoli, secondo anche in gara. Terzo Gajser
MXGP | Anche a Loket è doppietta di Herlings
di 23 luglio 2018, 19:56

Raccontare un week-end della MXGP 2018 è piuttosto semplice: in testa ci vanno subito le due KTM e quasi sempre a vincere è Herlings davanti a Cairoli, al resto del gruppo non resta che lottare per la terza posizione.

Nonostante il dominio "orange" andato in scena anche a Loket, per l'undicesimo successo stagionale di Herlings, il livello della categoria resta comunque altissimo e lo spettacolo in pista non manca mai.

Su una pista old style come quella di Loket, resa più "mordida" del solito a causa della pioggia caduta nella notte, Herlings ha dato l'ennesima prova di forza vincendo entrambe le manche davanti al suo rivale in campionato Antonio Cairoli. L'italiano ha provato a tenere il ritmo del numero 84 senza però mai impensierirlo, conquistando un secondo posto comunque prezioso in ottica classifica.

Ora il distacco tra i due alfieri della KTM è di 30 punti a favore di Herlings, che gara dopo gara sta legittimando il suo primato. Serve ricordare che l'olandese ha recuperato al 100% dalla frattura della spalla destra, mentre Cairoli non è in perfette condizioni per il problema alla mano sinistra rimediato nel GP d'Indonesia.

Buon terzo posto per Tim Gajser con la Honda del team Gariboldi, unico in grado di tenere il passo di Cairoli per diversi giri almeno nella prima manche, salvo poi terminare entrambe le gare in terza posizione staccato dalle due KTM.

Ai piedi del podio le due Yamaha ufficiali, con Febvre davanti al compagno di squadra Van Horebeek. Il campione del mondo 2015 ha pagato ancora le difficoltà in partenza, perdendo diverso tempo nel tentativo di recuperare. Un vero peccato per il francese, che in queste gare sembra avere trovato la "manetta" giusta per ambire al podio ma non riesce tuttora ad ottenerlo a causa di qualche errore di troppo.

In difficoltà Clement Desalle con la Kawasaki, sesto davanti ad un poco "motivato" Paulin, autore di una caduta nella prima manche. Chi ha particolarmente deluso è però Max Anstie: l'ufficiale Husqvarna, dopo il quarto posto nella manche di qualifica, aveva illuso di poter ottenere un buon risultato, ma due partenze sbagliate e un ritmo di gara inconsistente gli hanno garantito solo un misero decimo posto finale.

La MXGP tornerà in pista il prossimo 5 agosto sulla sabbia di Lommel, in Belgio.

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.