MOTOMONDIALE Nel 2019 nascerà la MotoE

Seguendo l’esempio della FIA, Dorna e FIM fanno esordire la propria serie 100% elettrica
Motomondiale | Nel 2019 nascerà la MotoE
di 06 febbraio 2018, 19:33

È sempre più una certezza: quella che ci apprestiamo a vivere è sempre più un’era elettrica, e se la cosa non ha fatto eccezioni nelle quattro ruote con la categoria Formula E, nata come idea nel 2012 e divenuta realtà a metà 2014, ora è il turno delle due ruote e in particolare del Motomondiale. Oggi, infatti, è stata presentata la MotoE, una categoria che parallelamente alla Formula E per la FIA si baserà esclusivamente sull’energia elettrica per l’alimentazione dei motori. Essa, insieme a MotoGP, Moto2 e Moto3, diventerà la quarta categoria aumentando il già ricchissimo menù che ogni weekend del Motomondiale ci offrirà dal 2019 in poi. È stato già affermato che nel primo anno della neonata classe saranno cinque gli appuntamenti in Europa, per poi aumentare già nel corso del 2020.

Solo un anno, difatti, ci separa dalla rivoluzione elettrica del Motomondiale. I nuovissimi prototipi elettrici correranno nella Coppa del Mondo FIM MotoE godendo fin da subito di una copertura televisiva di tutto rispetto, pari a quanto possono vantare oggigiorno le altre tre classi. Il numero di moto che correrà sarà di 18 unità, gestite dai sette team privati MotoGP (due ciascuno per loro) e da quattro team provenienti da Moto2 e Moto3 (una a testa per questi ultimi). Le gare avranno una durata massima di solo dieci giri all’inizio ma, come per il numero di gare, anche il chilometraggio dovrebbe aumentare con il giusto sviluppo delle moto. Ci sarà molta Italia già dal debutto della categoria, poiché i prototipi 100% elettrici saranno sviluppati dall’Energica Motor Company SPA. Quindi, come in Formula E con la Dallara, un motivo di orgoglio per il nostro tricolore.

Il primo sguardo alla serie è avvenuto proprio nella nostra capitale: a Roma, nelle Officine Farneto, è stato presentato il gioiello italiano e l’intera idea della Coppa del Mondo (sponsorizzata ufficialmente da Enel) alla presenza di Loris Capirossi (il quale ha compiuto nella presentazione in video anche alcuni giri sulla pista di Vallelunga), Vito Ippolito, Francesco Starace e Carmelo Ezpeleta, a cui si è aggiunto anche il commentatore e vicedirettore di Sky Guido Meda.

“Capirex” è stato quindi il primo a toccare con mano la moto elogiandola da subito, ed ecco le sue dichiarazioni: “Le sensazioni sono diverse. Mi sono divertito tanto e ho scoperto qualche cosa di nuovo, guidare nel silenzio è molto bello soprattutto quando si hanno grandi prestazioni. Non ci sono buchi di potenza ed è molto agile. Siamo all’inizio dello sviluppo e farò ancora dei test durante il campionato per arrivare al 2019 pronti. Tutta la vita viviamo nel caos, credo che guidare uno moto in pista nel silenzio sia una grande esperienza”.

Anche Carmelo Ezpeleta, capo esecutivo di Dorna, ha detto la sua: “Siamo onorati di dare il benvenuto a Enel come title sponsor del Campionato del Mondo FIM MotoE e come partener che promuova la sostenibilità del MotoGP. Questa collaborazione ci dà grande soddisfazione. La nuova competizione racchiude alla perfezione i nostri valori comuni. Sono certo che insieme potremo dare vita ad un campionato di grande successo e spettacolo”.

Il presidente della FIM Vito Ippolito ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di annunciare questa partnership tra Dorna ed Enel, azienda mondiale che ha un grande piano di sviluppo per quanto concerne le energie pulite. Sono 25 anni che noi, come FIM, stiamo percorrendo la strada della sostenibilità e credo che questa sia la chiave del futuro nel motociclismo. Credo il rapporto tra Dorna, Enel ed Energica sarà duraturo e altamente significativo”.

Infine, in rappresentanza del main sponsor Enel, anche Starace ha commentato la presentazione e la neonata serie: “L’annuncio di questa collaborazione con Dorna sottolinea ancora una volta la volontà di essere trainanti nel campo dell’energia elettrica e nella mobilità globale. Questa collaborazione con la massima competizione motociclistica mondiale fa proseguire la nostra esplorazione nelle tecnologie innovative e nel mondo della mobilità sostenibile. Nell’ultimo decennio abbiamo assunto il ruolo di leader nella produzione di energia rinnovabile, nella tecnologia per le case, per le aziende e per i cittadini. Il rapporto con Dorna farà ancora di più estendere il nostro ruolo e portare il nostro messaggio nel mondo”.

Qui il comunicato ufficiale sul sito motogp.com.

Fonte immagine: motogp.com

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.