MOTOMONDIALE GP Australia - Anteprima

Assegnati i titoli di MotoGP e Moto3, situazione ancora incerta in Moto2 tra Zarco e Rins di 20 ottobre 2016, 18:29
Motomondiale | GP Australia - Anteprima

Con l'ennesimo disastro Yamaha a Motegi si è chiuso il mondiale 2016 della top class, andato meritatamente a Marc Márquez per la terza volta. Il catalano ha vinto la corsa e si è portato a casa il quinto iride, sommando anche i titoli vinti in 125cc e Moto2, mentre Rossi e Lorenzo sono scivolati nel tentativo di tenere il ritmo della Honda #93. Ancora molto fallosi, i piloti di Iwata, veloci ma inconcludenti nel corso di tutta questa stagione, mentre Márquez ha completato un'autentica opera iniziata già nelle prime gare, con tanti punti importanti incamerati su una RC213V decisamente non all'altezza della M1.

I prossimi tre Gran Premi si correranno dunque in un clima agli antipodi rispetto a quanto accaduto un anno fa. Proprio il Gran Premio d'Australia 2015 fu, secondo Valentino Rossi, la prima "pietra dello scandalo" che portò ai successivi fatti di Sepang: secondo il pesarese, Márquez, pur vincendo la gara con un ultimo giro da record su Lorenzo, lo aveva ostacolato per gran parte della corsa, impedendogli di giocarsela con il compagno di squadra maiorchino. Quello che accadde poi è ben noto.

Quest'anno, appunto, si arriva sul bellissimo circuito di Phillip Island con i giochi già chiusi e senza particolari traguardi da conquistare da parte di tutti i piloti della MotoGP. Si prospetta dunque una gara molto vivace, sull'onda di quelle già viste in passato su questa pista.

Per il secondo posto della classifica se la giocheranno proprio Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, con lo spagnolo arrivato ormai alle ultime tre gare in Yamaha dopo nove stagioni. Rossi è in vantaggio di 14 punti sul compagno di squadra, una situazione paradossalmente simile proprio a quella dell'anno scorso, quando la posta in palio era di tutt'altro spessore.

In casa Honda vi sarà un grande ritorno. Come già scritto nei giorni scorsi, Nicky Hayden tornerà alla guida di una RCV ufficiale per la prima volta da Valencia 2008 in sostituzione di Daniel Pedrosa, che a Motegi ha riportato l'ennesimo infortunio della sua lunga e martoriata carriera. Il campione del mondo 2006 aveva già sostituito Jack Miller in occasione del Gran Premio d'Aragona, sulla moto del team Marc VDS.

Forfait anche in Ducati, con Andrea Iannone che non disputerà nemmeno il Gran Premio d'Australia per l'infortunio riportato nelle prove libere di Misano. L'abruzzese ha annunciato il suo rientro per Sepang, mentre a Phillip Island sarà ancora Héctor Barberá a salire sulla Desmosedici GP16, moto che peraltro guiderà anche l'anno prossimo con i colori del team Avintia.

Motegi ha dato una sferzata forse decisiva anche alla Moto2, che rimane tuttavia aperta. Álex Rins ha concluso un weekend disastroso con una caduta al primo giro, che gli ha impedito di andare oltre un 20esimo posto, mentre Johann Zarco ha gestito responsabilmente il risultato tornando sul podio che gli mancava addirittura dall'Austria. Il vantaggio del francese è risalito a 21 punti e il pilota del team Pons, promesso sposo di Suzuki, è chiamato a non sbagliare più.

Già salito sul podio per cinque volte quest'anno, a Franco Morbidelli manca ancora una meritata vittoria e anche a Phillip Island cercherà di porre fine al suo digiuno. Bei ricordi, in casa Italia, anche per Lorenzo Baldassarri, che proprio l'anno scorso centrò il suo primo podio nel Motomondiale. Tra le curiosità del weekend si annovera la vicenda occorsa alla famiglia Gardner, con il leggendario Wayne (campione del mondo 1987 in 500cc) arrestato in Giappone per avere aggredito due persone con le quali era rimasto coinvolto in un incidente stradale: il fatto ha avuto ripercussioni anche sul figlio Remy, che ha rischiato di dover saltare il Gran Premio di casa (il team Tasca aveva già chiamato Anthony West in sostituzione) prima di essere scagionato da ogni accusa.

In Moto3 è arrivata in Giappone la prima vittoria stagionale di Enea Bastianini, che ha preceduto allo sprint il dominatore del campionato, Brad Binder. Il romagnolo si è riportato anche al secondo posto in classifica generale, con ben 21 punti di vantaggio su Jorge Navarro, scivolato per l'ennesima volta durante l'ultima gara. Con la squalifica di Hiroki Ono, Nicolò Bulega ha ritrovato il podio per la prima volta dopo Jerez e in questo finale di campionato cercherà, come anche gli altri "azzurrini", di ribadire le sue potenzialità in vista del mondiale 2017, un campionato che si preannuncia davvero molto appetibile per i nostri talenti.

2016 Michelin Australian Motorcycle Grand Prix - Phillip Island Grand Prix Circuit
Round 16/18
21-22-23 ottobre 2016

phillipisland

INFO CIRCUITO

Lunghezza del circuito: 4,448 km
Giri da percorrere: 27 (MotoGP), 25 (Moto2), 23 (Moto3)
Distanza totale: 120,1 km (MotoGP), 111,2 km (Moto2), 102,3 km (Moto3)
Numero di curve: 12
Senso di marcia: antiorario

RECORD

Giro gara MotoGP: 1:28.108 - Marc Márquez - Honda - 2013
Giro prova MotoGP: 1:27.899 - Jorge Lorenzo - Yamaha - 2013
Vittorie pilota 500cc/MotoGP: 6 - Casey Stoner, Valentino Rossi
Vittorie costruttore 500cc/MotoGP: 14 - Honda
Pole pilota 500cc/MotoGP: 5 - Michael Doohan, Casey Stoner
Pole costruttore 500cc/MotoGP: 15 - Honda
Podi pilota 500cc/MotoGP: 13 - Valentino Rossi
Podi costruttore 500cc/MotoGP: 36 - Honda

Giro gara Moto2: 1:32.814 - Alex de Angelis - SpeedUp - 2013
Giro prova Moto2: 1:32.470 - Esteve Rabat - Kalex - 2014
Vittorie pilota 250cc/Moto2: 2 - Luca Cadalora, Max Biaggi, Ralf Waldmann, Valentino Rossi, Jorge Lorenzo, Marco Simoncelli, Alex de Angelis, Pol Espargaró
Vittorie costruttore 250cc/Moto2: 8 - Honda, Aprilia
Pole pilota 250cc/Moto2: 3 - Max Biaggi, Loris Capirossi
Pole costruttore 250cc/Moto2: 11 - Aprilia
Podi pilota 250cc/Moto2: 5 - Max Biaggi, Olivier Jacque
Podi costruttore 250cc/Moto2: 25 - Honda

Giro gara Moto3: 1:36.302 - Jack Miller - KTM - 2014
Giro prova Moto3: 1:36.050 - Álex Márquez - Honda - 2014
Vittorie pilota 125cc/Moto3: 2 - Loris Capirossi, Masao Azuma, Sandro Cortese
Vittorie costruttore 125cc/Moto3: 10 - Honda
Pole pilota 125cc/Moto3: 3 - Kazuto Sakata
Pole costruttore 125cc/Moto3: 10 - Honda
Podi pilota 125cc/Moto3: 4 - Kazuto Sakata
Podi costruttore 125cc/Moto3: 31 - Honda

ALBO D'ORO

ausalbo1

ausalbo2

PROGRAMMA

Venerdì 21 ottobre
10:00-10:40 (1:00-1:40) Prove Libere 1 Moto3 - SkySport MotoGP
10:55-11:40 (1:55-2:40) Prove Libere 1 MotoGP - SkySport MotoGP
11:55-12:40 (2:55-3:40) Prove Libere 1 Moto2 - SkySport MotoGP
14:10-14:50 (5:10-5:50) Prove Libere 2 Moto3 - SkySport MotoGP
15:05-15:50 (6:05-6:50) Prove Libere 2 MotoGP - SkySport MotoGP
16:05-16:50 (7:05-7:50) Prove Libere 2 Moto2 - SkySport MotoGP

Sabato 17 ottobre
10:00-10:40 (1:00-1:40) Prove Libere 3 Moto3 - SkySport MotoGP
10:55-11:40 (1:55-2:40) Prove Libere 3 MotoGP - SkySport MotoGP
11:55-12:40 (2:55-3:40) Prove Libere 3 Moto2 - SkySport MotoGP
13:35-14:15 (4:35-5:15) Qualifiche Moto3 - SkySport MotoGP
14:30-15:00 (5:30-6:00) Prove Libere 4 MotoGP - SkySport MotoGP
15:10-15:50 (6:10-6:50) Qualifiche MotoGP - SkySport MotoGP (7:30 TV8)
16:05-16:50 (7:05-7:50) Qualifiche Moto2 - SkySport MotoGP

Domenica 18 ottobre
10:40-11:00 (1:40-2:00) Warm-up Moto3 - SkySport MotoGP
11:10-11:30 (2:10-2:30) Warm-up Moto2 - SkySport MotoGP
11:40-12:00 (2:40-3:00) Warm-up MotoGP - SkySport MotoGP
13:00 (4:00) Gara Moto3 - SkySport MotoGP (7:00 TV8)
14:20 (5:20) Gara Moto2 - SkySport MotoGP (8:20 TV8)
16:00 (7:00) Gara MotoGP - SkySport MotoGP (10:00 TV8)

NB: tra parentesi gli orari italiani.

Immagine copertina: motogp.com

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook per commentare questo e gli altri nostri articoli


Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.