MotoGP | Presentati i team Red Bull Factory e Tech 3 di KTM

MOTOGP Presentati i team Red Bull Factory e Tech 3 di KTM

Alla terza stagione dall’arrivo in classe regina, la Casa di Mattighofen è pronta a un salto di qualità di 12 Febbraio 2019, 18:50

Oggi, martedì 12 febbraio, sono stati ufficialmente presentati i team KTM che correranno in MotoGP nella stagione 2019. Già al terzo anno di permanenza nella classe regina, il marchio austriaco è riuscito a mettere a segno un discreto colpo scegliendo il team Tech 3, passato da Yamaha alle RC16 che hanno debuttato nel 2017, come nuovo team satellite (seppur fornito di moto ufficiali, secondo le dichiarazioni di Poncharal); si tratta anche di un discreto traguardo nella storia del Motomondiale perché per la prima volta dal 2009 un marchio che non sia Ducati, Honda o Yamaha può vantare un team esterno per il proprio supporto (l’ultima era stata la Kawasaki Hayate nel 2009, con il solo Marco Melandri come pilota).

La presentazione dei due team è avvenuta in coppia al “quartier generale” della KTM in Austria e ha riguardato tutt’e tre le classi, poiché Tech 3 e la casa madre collaboreranno anche nella classe di mezzo, mentre per quanto riguarda la Moto3 il team Ajo si concentrerà sulla crescita del piccolo prodigio Can Öncü, vincitore al debutto sotto la pioggia di Valencia. Tolti i veli, la RC16 modello 2019 si presenta in due colori diversi per i due differenti team, con la versione del team Factory rimasta inalterata dallo scorso anno e quella del team Tech 3 che presenta dei colori molto simili alla Toro Rosso presentata lunedì, abbandonando così una partnership che durava dal 2009 con Monster Energy. Sul piano tecnico, la moto austriaca presenta una carena liscia senza appendici (una rarità in questi anni) e un codone in cui è rimasto il tipico scarico singolo “a esse” e delle feritoie, atte a far uscire i flussi d’aria più facilmente.

Pol Espargaró, costante del team dal 2017 e autore del primo podio del marchio a Valencia, è stato il primo dei piloti a proferire parola. Lo spagnolo ha aspettative molto alte per quest’anno: “Il nostro target è molto alto. Credo che in questa stagione possiamo fare bene. Johann si è integrato pienamente nel team e siamo pronti per essere una formazione veloce. Significa che vogliamo fare una grande stagione. Il 2019 sarà un anno di passi in avanti, ogni volta s’impara qualche cosa e credo che potrò apprendere dal mio compagno di team così come lui potrà farlo da me”.

Johann Zarco, nuovo asso del team KTM Factory, ha continuato: “Sono contento di essere qui. Questa è la mia prima presentazione da pilota ufficiale. Ho scoperto questo quartier generale di Mattighofen. Sono molto contento dopo i primi test e vedo che le persone che mi circondano credono in me. Abbiamo fatto un buon lavoro nelle prime prove della stagione e continueremo su questa strada. Spero miglioreremo ancora”.

Anche Hafizh Syahrin e Miguel Oliveira, piloti del team Tech3, hanno detto la loro dopo un inverno difficile con la loro nuova motocicletta. Il malese ha parlato per primo: “Sono molto contento di questi nuovi colori, credo che siano completamente diversi da ogni altre moto in pista. Non vedo l’ora di scendere in pista a Losail”.

Infine, tra i piloti, il vicecampione del mondo Moto2: “Sono molto emozionato, la moto è veramente bella. È qualche cosa di unico sulla griglia di partenza. Inoltre, avere due scuderie praticamente ufficiali nella classe regina ci rende unici. Sono molto orgoglioso di far parte di questo progetto”.

Hervé Poncharal, fedele a Yamaha per venti stagioni esatte, non ha potuto dire di no all’offerta KTM di poter utilizzare mezzi ufficiali, pari a quelli della casa madre. Queste le sue dichiarazioni: “È bellissimo poter mostrare al mondo i nostri colori. Quando ho visto in anteprima il progetto di colorazione delle nostre moto non potevo crederci. Sono molto semplici, ma anche molto aggressive. Ricordano un po’ le Toro Rosso della F1. Abbiamo lavorato molto nei test a Sepang, sono state delle prove interessanti. Spero che oltre ad essere belle abbiano anche ottime posizioni”.

Tra i team ufficiali all’appello manca solo l’Aprilia, che ha fatto sì vedere la sua nuova RS-GP a Sepang ma ancora spoglia dei colori del team Gresini. KTM e tutte le altre protagoniste tra pochi giorni si dirigeranno in Qatar per i test riservati alle 1000cc, per prepararsi al meglio al primo round stagionale.

Fonte immagine: Internet (per segnalare il copyright info@passionea300allora.com)

Condividi