MOTOGP Marc Marquez si difende "Non vado apposta addosso ai rivali"

Lo spagnolo replica alle dure accuse di Rossi
MotoGP | Marc Marquez si difende
di 09 aprile 2018, 13:00

È arrivata una parziale replica di Marc Marquez alle accuse di Valentino Rossi dopo il Gran Premio d'Argentina di ieri, nel quale lo spagnolo è stato protagonista di diversi episodi discutibili.

La prima parte della risposta dello spagnolo ai microfono di Sky è per respingere le accuse di volontarietà nei contatti con gli avversari. Successivamente, il campione in carica analizza quanto successo in pista.

"Non ho mai fatto apposta ad andare addosso ad un rivale, oggi quello che è successo per esempio con Valentino è che ho lockato (bloccato, ndr), la pista era bagnata, c’era lo spazio ma quando ho bloccato sono quasi caduto e poi c’è stato il contatto, come c’è stato per Dani (Pedrosa, ndr) e Zarco, com’è stato con Aleix (Espargarò, ndr) e Petrucci."

"Alla fine è stata una domenica difficile per me, si è spento il motore e non sappiamo perché, stiamo analizzando un po’ il tutto. Poi ho ripreso la moto e lì c’è stato un po’ di casino perché ho chiesto a un commissario cosa dovevo fare, se potevo ritornare indietro. Lui non sapeva bene, un altro ha fatto così col dito (il pollice in su, ndr), il primo è andato via così ho capito che potevo ripartire dal dove ero. Poi c’è stato il Ride Through che non ho capito, per me è stato esagerato. È stata una gara in cui ho dato il 100%"

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.