MOTOGP GP San Marino: seconda pole position consecutiva per Lorenzo

Ducati sfiora la tripletta in prima fila, Viñales terzo relega Dovizioso quarto. Numeri da circo per Márquez
MotoGP | GP San Marino: seconda pole position consecutiva per Lorenzo
di 08 settembre 2018, 15:18

Sembra proprio il momento magico perfetto per la coppia Lorenzo-Ducati. Il “Por Fuera”, dopo la pole position ottenuta in duello contro Dovizioso a Silverstone, è riuscito a strappare lo spot numero uno in griglia anche qui nella Riviera Romagnola, e si pone come candidato principale per vincere domani pomeriggio. Candidatura ancora più convincente considerando che i suoi due principali avversari, Dovizioso e Márquez, scatteranno dalla seconda fila. E’ stata una giornata quasi perfetta per gli uomini di Borgo Panigale, con tre moto nelle prime quattro posizioni grazie anche al secondo posto di Miller. Terzo Maverick Viñales sulla Yamaha.

LA CRONACA

Nella Q1 la battaglia per i due posti valevoli per la sessione principale è molto serrata, con ben quattro candidati possibili a giocarsi le proprie chance: Pedrosa, Iannone, Morbidelli e Pirro sulla terza GP18 ufficiale. A spuntarla sono i due hondisti col vincitore del 2016 davanti al campione del mondo della Moto2, in una delle sue prestazioni migliori dell’anno in qualifica. Iannone, invece, per la prima volta non passa alla Q2 quest’anno, lasciando Rins con l’unica Suzuki rimasta a giocarsi la pole; caduto Pirro al Tramonto al suo penultimo giro.

La mazzata più decisa Jorge Lorenzo la dà sin dal primo giro lanciato, col quale sfonda il suo stesso record della pista girando in 1:31.7. Nessuno riesce ad avvicinarlo, nemmeno Márquez che nel tentativo estremo di farlo va a terra pericolosamente alla penultima curva, distruggendo la moto. Nel frattempo Miller approfitta del secondo dei tre run di Lorenzo per usarlo come traino e mettersi secondo a solo un decimo, ma si fanno anche vedere le Yamaha che però soffrono enormemente il T4.

Márquez, arrivato di corsa alla seconda moto dai box, ritorna in pista alla velocità della luce ma non riesce ad impensierire Lorenzo, che fa la pole in 1:31.629. Anche Dovizioso, terzo fino a pochi secondi dalla fine, è piuttosto staccato, e viene sorpreso anche da Viñales che lo ricaccia in seconda fila. Rossi apre la terza dietro anche a Crutchlow (caduto anche lui) e alla Honda Repsol di Márquez.

Qui i risultati di una Q2 spettacolare.

Fonte immagine: motogp.com

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.