MOTOGP GP Francia: Johann Zarco fa la pole davanti al pubblico di casa

Il francese batte Márquez e segna la terza pole in MotoGP. Quinto Dovi, terza fila per le Yamaha di 19 maggio 2018, 15:40 Condividi
MotoGP | GP Francia: Johann Zarco fa la pole davanti al pubblico di casa

Pubblico transalpino totalmente in visibilio dopo la Q2 della MotoGP. A segnare la pole position, per la seconda volta in questo 2018, è Johann Zarco che compie un altro capolavoro nel sabato francese, dopo quello visto in Qatar all’avvio di stagione. Il pilota di Cannes ha portato in pole position anche il team di casa Tech3, per la gioia di Hervé Poncharal e di tutta la struttura Yamaha clienti. E soprattutto, è una pole che costituisce l’ennesimo schiaffo poderoso al team interno Yamaha Movistar, bloccato in terza fila con entrambe le moto.

Dietro a Johann partirà l’uomo che lo precede in campionato, Marc Márquez su Honda. Lo spagnolo nei vari turni ha già fatto ampiamente la differenza rispetto a tutte le altre moto della Casa di Tokyo, ma non ha potuto battere l’1:31.185 del francesino. Terza posizione per la prima delle Ducati, che sorprendentemente è quella del team Alma Pramac guidata da Danilo Petrucci, partito dalla Q1 ma in recupero già dalla FP4, dove aveva segnato il secondo tempo dietro ad Andrea Dovizioso. I tre partenti dalla prima fila del Qatar sono gli stessi che partiranno davanti a tutti qui in Francia.

LA CRONACA

Dopo una FP3 che ha rimescolato le carte per alcuni piloti di alta fascia, a passare alla Q2 sono proprio Petrucci e il secondo pilota del team Honda Repsol, Dani Pedrosa. I due, già ampiamente i favoriti, da subito si portano ai primi posti (rimanendo impensieriti solo da Rins), col #9 capace addirittura di scendere sotto il muro dell'1:32. All’ultimo run sono loro due e Rins a giocarsi lo slot decisivo per il passaggio in Q2, ma la caduta di Crutchlow alla Garage Vert non permette ai piloti di completare un ultimo giro lanciato. Per l’inglese è a rischio anche la partecipazione al GP di domani, dopo un impatto tutt’altro che morbido sull’asfalto con la spalla destra. Rins partirà 15°.

La Q2 inizia sotto il segno (negativo) di Aleix Espargaró, che all’inizio del suo secondo giro scivola in curva 1, costringendo i commissari a spostare per tempo la sua Aprilia rimasta ferma alla prima chicane. A portarsi al comando inizialmente è un sorprendente Petrucci che scende nuovamente sotto l'1:32, ma anche Zarco fa la differenza sulla sua M1 portandosi al comando davanti al duo italiano Petrucci-Iannone. Dovizioso e Lorenzo in questo primo run finiscono in quinta e sesta posizione, mentre Pedrosa è ai margini della top ten.

L’inizio scoppiettante del secondo run di Lorenzo fa pensare anche ad una possibile pole position del maiorchino, fino a quando spuntano Márquez e, nuovamente, Zarco. Il primo giro del francese è sull'1:31.3, ma è ancora più veloce successivamente con un 1:31.185; mentre Dovizioso conclude quinto il suo turno, Márquez perde due decimi nel T2 ma non si arrende provando il colpaccio tra il T3 e il T4, senza riuscire però nell’impresa. Iannone piazza la Suzuki al quarto posto davanti alle GP18 ufficiale e a Jack Miller (che aveva sfruttato la scia del #93 per fare il suo giro). Ottavo Viñales, nono Rossi.

Qui i risultati dell’emozionantissima Q2 vista questo pomeriggio.

Fonte immagine: motogp.com

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.