MOTOGP GP Aragón: terza pole consecutiva per Jorge Lorenzo

In una qualifica giocata tutta sulla strategia, il maiorchino emerge davanti al compagno di squadra
MotoGP | GP Aragón: terza pole consecutiva per Jorge Lorenzo
di 22 settembre 2018, 15:23

La qualifica della classe MotoGP ad Aragón non passerà alla storia come uno dei turni più esaltanti ma un buon risultato, anche in queste situazioni, può sempre fruttare soddisfazione. A goderne appieno è di certo il poleman Jorge Lorenzo, che dopo Silverstone e Misano conquista la prima posizione il sabato anche nel deserto di Alcañiz. Sempre in parallelo rispetto alle ultime due qualifiche, ci saranno due Ducati e una Honda in prima fila, con Andrea Dovizioso secondo a 14 millesimi dal compagno-rivale e Marc Márquez sorprendentemente terzo. Un risultato che non fa ben sperare in vista di una lotta col duo rosso, ma di certo è più che dignitoso per gestire la testa della classifica piloti.

La giornata della Yamaha, e di Valentino Rossi in particolare, è riuscita persino a peggiorare rispetto alla mattina: il pesarese domani partirà 18° (la sua peggior qualifica da Assen 2006, quando corse il weekend da infortunato), mentre il suo compagno di squadra Maverick Viñales, seppur sia stato capace di entrare in Q2, non è andato oltre all’11° tempo.

LA CRONACA

Durante la Q1 i piloti non portano a compimento molti giri e i principali protagonisti sono Viñales (rapidissimo da subito), Morbidelli, Nakagami e Zarco. Le due Yamaha e le due Honda si alternano con “Top Gun” che termina in prima posizione il primo run mentre Rossi, dopo la prima serie di giri, rimane diversi minuti in sella alla sua M1 senza accennare a uscire. La strategia gli si rivolge clamorosamente contro perché il suo ultimo giro, bloccato nel traffico, è troppo lento e gli vale solo il 18° tempo. Davanti, Zarco guida al limite al suo ultimo giro ma perde parecchio nel T4, mentre Nakagami sorprende tutti e si prende il secondo slot per la Q2 soffiandolo proprio al compagno di marca Morbidelli.

Non si assiste a una Q2 particolarmente esaltante: dopo un primo giro su alti livelli di Márquez, lo spagnolo per il resto del turno non si ritrova mai con pista libera, o con addirittura piloti che lo seguono a ruota (Iannone in particolare). Marc non è il solo a lamentarsi, visto che anche Lorenzo ai box se la prende con chi sta aspettando di uscire. Nell’ultimo tentativo di tutti, Dovizioso e Lorenzo sono più veloci del campione del mondo e riescono a scavalcarlo, ma il forlivese è ostacolato da Bautista nel T3 perdendo un decimo prezioso. Lorenzo così gira in 1:46.881 (due decimi sopra il record del 2015), mentre Dovizioso gli è a soli 14 millesimi; Márquez non migliora ma mantiene il terzo posto, mentre in seconda fila si schiereranno Crutchlow (caduto in curva 12), Iannone e Pedrosa.

Qui i risultati della qualifica di oggi.

Fonte immagine: motogp.com

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.