MOTOGP È morto Andrea Marinelli, sponsor del team Snipers

Il mobiliere italiano lascia il suo team a 46 anni di 31 maggio 2018, 23:50 Condividi
MotoGP | È morto Andrea Marinelli, sponsor del team Snipers

Ieri mattina, all’ospedale di Pesaro, ci ha lasciati purtroppo Andrea Marinelli, promoter e sponsor del team Marinelli Snipers, impegnato in Moto3 e Moto2. Il comunicato è arrivato direttamente dal team in questione, insieme alle dovute condoglianze per la famiglia dell’imprenditore italiano, composta dalla moglie Simona, il figlio Alessandro, il padre Giordano e il fratello Massimo. A queste, si è unita anche Dorna nel mostrare il dovuto rispetto alla famiglia.

Questo il comunicato: “Andrea Marinelli ci ha lasciati. Si è spento questa mattina (ieri, ndr), a Pesaro, a soli 46 anni. Era il nostro primo tifoso. Era colui che ci proteggeva. Ci guidava anche. Con Romano Fenati aveva instaurato un rapporto speciale. Si sono presi subito i due: caldi, sanguigni, senza mezze misure, veri. Un rapporto, no compromise, che ha fatto bene ad entrambi, anche se insieme erano "pericolosi". Quando si vivono certe stagioni, come quella dell’anno scorso, non si vorrebbe che cambiasse nulla per sempre. Quella stagione è stata possibile grazie ad Andrea. Con lui, lo scorso anno abbiamo raggiunto risultati importanti e, guidati dalla sua forza, dal suo crederci sempre, ci siamo lanciati in un nuovo progetto, ambizioso. Lo abbiamo fatto insieme, perché "uniti si vince" era il suo motto, poi diventato il nostro motto. In questo momento difficile il team Marinelli Snipers si stringe attorno alla famiglia Marinelli, alla moglie Simona, al figlio Alessandro, al fratello Massimo, al padre Giordano, alla mamma e a tutta l’azienda. Ci manchi Andrea”.

Il team italiano fondato dai fratelli Cecchini, Mirko e Giancarlo, negli ultimi anni ha dato l’occasione a tanti talenti italiani di farsi le ossa nella categoria leggera, tra questi Niccolò Antonelli, Tony Arbolino e, chiaramente, Romano Fenati. Con l’ascolano il team nel 2017 è giunto al secondo posto nel mondiale piloti, e per premiare il proprio asso nel 2018 ha allestito un team anche per la classe di mezzo, con il solo Fenati come punta.

Qui la notizia ufficiale.

Fonte immagine: motogp.com

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.