MOTOGP Dani Pedrosa collaudatore KTM dal 2019

L’ex-campione della 250cc, in procinto di ritirarsi, accetta la proposta della Casa di Mattighofen
MotoGP | Dani Pedrosa collaudatore KTM dal 2019
di 31 ottobre 2018, 10:30

Il 12 luglio, nella conferenza stampa antecedente al weekend del GP di Germania, Daniel Pedrosa aveva annunciato, con le lacrime agli occhi, l’addio alle competizioni e al team Repsol Honda HRC, che l’ha accompagnato per tutta la durata della sua carriera in MotoGP, dal 2006 a oggi. Per diversi mesi si è discusso se Dani avrebbe davvero appeso il casco al chiodo o se avrebbe tentato un’avventura nuova, come la neonata MotoE o la SBK, ma ieri c’è stata la rivelazione nel corso delle varie sessioni: il pilota di Sabadell diventerà tester del team Red Bull KTM, affiancando Mika Kallio per far crescere la RC16, arrivata solo l’anno scorso nel campionato prototipi a due ruote.
Un'ulteriore mossa che testimonia come la casa austriaca stia affilando le armi in attesa del 2019, dopo l’accordo col team Tech3 e l’acquisto di uno dei talenti del momento, Johann Zarco.

Pit Beirer, direttore della sezione motorsport del marchio, ha commentato così il nuovo acquisto: “Avere un pilota delle capacità e dell'esperienza di Dani è un altro segnale forte che stiamo andando nella direzione giusta. Abbiamo visto quanto il livello della competizione sia alto. Speriamo che il contributo di Dani al fianco di Mika Kallio possa colmare il gap che ora abbiamo dai più veloci. Vorrei ringraziare Dani: è bella questa fiducia che ha riposto nel nostro progetto”.

Il team manager Mike Leitner ha aggiunto: “Sono molto contento di accordo con Dani. Credo ci aiuterà nello sviluppo della moto. Dani è un tre volte campione del mondo ed è ancora molto competitivo, questo non può che giovare al nostro impegno”.

Dani, nelle sue dodici stagioni finora concluse in MotoGP, è stato vicecampione del mondo per tre volte (2007, 2010 e 2012), ottenendo 31 vittorie. Fin dal suo debutto in 125cc il “Camomillo” ha corso con Honda, e insegue anche il record di 65 successi con il marchio nipponico, per arrivare a pari merito con Doohan. Vedremo se nelle tre restanti gare lo spagnolo riuscirà a raggiungere l’australiano in questa speciale classifica.

Fonte immagine: motogp.com

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.