MOTO3 Romano Fenati torna in Moto3 col team Snipers

La squadra dei fratelli Cecchini, che lo aveva appiedato dopo il GP di San Marino, lo riassume per il 2019
Moto3 | Romano Fenati torna in Moto3 col team Snipers
di 13 novembre 2018, 16:53

Alla fine Romano Fenati è riuscito ad inserirsi nuovamente nel Motomondiale e ad avere a disposizione una sella per il prossimo anno. Sarà proprio il team Marinelli Snipers condotto dalla famiglia Cecchini, che l’ha messo alla porta lo scorso 10 settembre, a riconcedergli una chance per redimersi sia sul lato sportivo che, soprattutto, sul lato umano. L’ascolano è riuscito a soffiare il posto di secondo pilota al kazako Makar Yurchenko e comporrà così una coppia tutta italiana in Moto3, assieme a Tony Arbolino. Ripartenza “da zero” quindi per Romano, ma un balzo all’indietro necessario pur di poter correre nuovamente ad alti livelli.

Come ben sappiamo, l’ultima partecipazione di Fenati a un Gran Premio del campionato mondiale a due ruote risale alla sventurata gara di Misano Adriatico, quando il #13 si è trovato in lotta e per due volte a contatto con Stefano Manzi, pilota del team Forward; a pochi giri dalla conclusione, a seguito di un contatto alla curva del Rio, Fenati si è affiancato al connazionale sul rettilineo verso la Quercia e ha premuto volontariamente la leva del freno anteriore della Suter rosso-nera di Manzi (che è poi caduto poche curve dopo, da solo). Il terribile gesto si è fatto sentire da subito, con l’immediata squalifica della gara in corso, ma anche nelle ore successive in cui la Direzione Gara ha scelto di dargli uno stop per due Gran Premi. In seguito sono arrivati i licenziamenti da parte del team Snipers e del team Forward (che l’aveva scelto per far debuttare la nuova MV Agusta Moto2 nel 2019) e, per concludere, la FIM ha deciso di privarlo della licenza di pilota fino a maggio 2019 (sanzione poi ridotta al 21 febbraio dello stesso anno).

Dopo un cartellino rosso di queste proporzioni, Fenati è alla seconda e presumibilmente ultima possibilità. Dovrà ripartire da una categoria dove era già rimasto fin troppo a lungo, osservando i limiti del suo fisico, e in cui il limite d’età inizia ad incombere su di lui visto che il prossimo anno compirà 23 primavere. In merito all’accordo che lega nuovamente Romano al team italiano, alcuni dei meriti per il lavoro “dietro alle quinte” potrebbe averli il patron del Motomondiale Carmelo Ezpeleta, che aveva dichiarato come Fenati potesse diventare un esempio di redenzione utile per l’immagine del campionato, se fosse stato reinserito. Non si hanno comunque notizie certe in merito a questo.

Fonte immagine: motogp.com

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.