MOTO3 GP Olanda: Jorge Martín vince e va in testa alla classifica

Il poleman spinge forte negli ultimi tre giri e annichilisce gli avversari. Disastro Bezzecchi all’ultimo giro di 01 luglio 2018, 12:12 Condividi
Moto3 | GP Olanda: Jorge Martín vince e va in testa alla classifica

Poker di successi per Jorge Martín, che ad Assen diventa il primo vincitore in Moto3 dalla pole position nel GP d’Olanda. Al contrario di quanto ci si potesse aspettare, la sua non è stata una cavalcata solitaria ma la vittoria è stata frutto di una battaglia vinta contro Canet, Bastianini, Bezzecchi e McPhee. Sul podio hanno terminato le due Honda, con il #44 davanti al nostro connazionale.

Una giornata positiva per Bezzecchi si è invece trasformata in un disastro a poche curve dal traguardo: l’italiano, nel tentativo disperato di riagganciare le due Honda davanti almeno per il podio, è andato in high-side alla Mandeveen, buttando così 13 punti che sarebbero bastati per arrivare in Germania con la testa della classifica. Ora invece il #12 del team Redox si trova a due punti da Martín, e non potrà più giocare in difesa nella seconda metà di campionato. Solo nono Di Giannantonio, mai stato della partita.

LA CRONACA

Al via partenza perfetta per Martín che conserva agevolmente il primo posto, mentre è pessima quella di Bulega che scende addirittura fuori dalla top ten. Nelle prime curve alla caccia del madrileno si mettono quattro italiani, ovvero Bastianini, Bezzecchi, Di Giannantonio e Dalla Porta, con Canet sesto. Il vincitore dello scorso anno non perde tempo e supera Di Giannantonio e Dalla Porta con facilità, mettendosi alle spalle dei tre contendenti. Come a Barcellona, Martín spinge forte da subito.

Sin da subito i primi cinque, con l’inserimento di McPhee, si staccano dagli altri concorrenti accumulando fino a cinque secondi sul gruppo degli inseguitori, capitanati da Masia. Tra i primi avviene un contatto pericolosissimo nella parte veloce della pista, con Canet che sfiora la ruota anteriore di Bastianini. Quando lo spagnolo si porta davanti anche a Bezzecchi, il distacco su Martín viene ricucito totalmente in appena un giro.

Al sesto giro il #44 va al comando con un sorpasso al curvone e immediatamente fa cenno al connazionale di seguirlo. La collaborazione è interrotta da Bezzecchi che passa il suo rivale per il titolo e da quel punto in poi la lotta è totale tra i primi cinque. Bastianini e McPhee inizialmente sembrano quelli più al gancio ma entrambi si difendono alla grande nel tratto di pista originale, nel cambio 14-15.

Inizialmente la lotta tra i cinque favorisce un possibile rientro degli inseguitori, che però non si realizza. McPhee va addirittura al comando con un grande sorpasso a dieci giri dalla fine, sfilando Bastianini e Martín alla Ramshoek; Canet rimane in sordina in quinta piazza, mentre nelle retrovie sono comminate diverse penalità per tagli di chicane (a Foggia, Antonelli, Ramirez e altri ancora).

Negli ultimi giri Bezzecchi riparte all’attacco e si mette addirittura davanti fino a tre giri dalla fine, quando un lungo alla 1 lo costringe a scendere prima in terza e poi addirittura in quinta piazza. Si pensa a una scelta strategica ma diventa un errore madornale, perché Martín spinge al 100% negli ultimi tre passaggi prendendosi un margine di sicurezza per il finale. Tra il penultimo e l’ultimo giro cadono entrambe le KTM davanti, con McPhee a terra alla 9 e Bezzecchi clamorosamente fuori alla 10. Il duello per il secondo posto va a favore di Canet invece, che batte la “Bestia” all’ultima chicane. Masia termina quarto davanti a Kornfeil, mentre Bulega non riesce a rimontare e termina appena in top ten.

La classifica ora vede il pilota Gresini di nuovo sorridente: grazie alle quattro vittorie, lo spagnolo compensa i tre zeri e l’11° posto dell’Argentina, salendo a 105 punti. Bezzecchi, anche lui con due zeri e un 14° posto in Qatar, si è difeso bene finora ma da adesso in poi non potrà più regalare nulla al madrileno. Di Giannantonio a 91, Bastianini a 84 e Canet a 81.

Qui i risultati della prima gara della giornata e la classifica mondiale.

Fonte immagine: motogp.com

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.