Moto3 | GP Italia: primo successo in carriera per Tony Arbolino

MOTO3
GP Italia: primo successo in carriera per Tony Arbolino

Il poleman beffa Dalla Porta sul traguardo, terzo Masiá di 02 Giugno 2019, 12:03

Dopo tre pole position è finalmente arrivata anche la prima vittoria di Tony Arbolino in Moto3. Davanti al pubblico italiano del Mugello, l'alfiere del team Snipers si è imposto su Lorenzo Dalla Porta per 29 millesimi negando al pilota di Prato la gioia di un successo casalingo. La gara ha seguito il copione tipico della piccola cilindrata sui saliscendi di Scarperia: un foltissimo gruppo di piloti si è giocato la vittoria a suon di scie e staccate al limite e ancora una volta il risultato finale si è deciso con una volata di gruppo.

Per Dalla Porta è arrivato il terzo secondo posto di una stagione che comunque continua a vederlo costantemente protagonista. Un risultato importante anche in ottica campionato alla luce del settimo posto di Arón Canet, mai davvero incisivo all'interno del plotone che si è giocato la vittoria. Il secondo "bocciato" di giornata è Kaito Toba, che è caduto all'uscita della Poggio Secco al 17° giro travolgendo anche l'incolpevole Ayumu Sasaki.

Il podio è stato completato da Jaume Masiá, la cui corsa ha seguito grossomodo il copione di quella di Canet fino all'ultimo giro. Sul lungo rettilineo del traguardo, il pilota spagnolo ha risucchiato tutte le scie degli avversari risalendo dalla pancia del gruppo alla prima posizione. Un errore in uscita dalla curva Palagio ha però consentito a Dalla Porta di tornare al comando, mentre Arbolino si è guadagnato il sorpasso decisivo alla Bucine, beffando Masiá per poi prendere la scia della Honda #48 del team Leopard sul traguardo.

Ai piedi del podio Niccolò Antonelli, partito 18° dopo la penalità ricevuta ieri e autore di una grande rimonta. Team Sic58 protagonista anche con Tatsuki Suzuki, rimasto nelle primissime posizioni fino ad un contatto con Masiá al penultimo giro che gli ha fatto perdere metri preziosi: il giapponese ha chiuso ottavo.

Quinta posizione per Dennis Foggia davanti a John McPhee, a sua volta protagonista dopo un'ottima partenza dalla 17esima casella. Celestino Vietti, con la seconda KTM del team Sky, ha concluso nono davanti a Darryn Binder.

Un'altra gara da cancellare per Romano Fenati, caduto alla Luco all'inizio del 16° giro. Il marchigiano ha coinvolto nella scivolata anche Andrea Migno, che dopo cinque risultati utili consecutivi ha dovuto incassare il primo zero della stagione. Nella lunga lista dei ritirati troviamo anche Gabriel Rodrigo, caduto al quarto giro dopo avere segnato il miglior tempo nel warm-up, Alonso López (caduta) e Marcos Ramírez (motore).

La classifica di campionato vede ancora Canet al comando ma con un margine ora ridotto a tre sole lunghezze su Dalla Porta, 83 punti a 80. Terzo Antonelli a quota 70, poi Masiá a 65, mentre Arbolino è risalito al sesto posto con 51 alle spalle di Vietti.

Classifica di gara
Classifica di campionato

Immagine copertina: motogp.com

Condividi