Moto3 | GP Germania: Ayumu Sasaki alla prima pole position in carriera

MOTO3
GP Germania: Ayumu Sasaki alla prima pole position in carriera

“Doppietta” giapponese con Kaito Toba secondo. Prima pole di un nipponico in classe leggera da tre anni di 06 Luglio 2019, 13:58

L’ultimo esponente del Sol Levante a ottenere la pole position nella classe leggera (senza essere penalizzato) fu Yōichi Ui nel lontano 2003, quando ancora correva la 125cc nella pista sudafricana di Phakisa, e bisogna poi scorrere a Hiroki Ono nel 2016 per trovare un’altra pole di un giapponese, seppur annullata poi da una penalità. Oggi questo tabù è stato infranto, magari non dal giapponese che ci si aspettava: Ayumu Sasaki per il team Petronas Sprinta Racing ha imitato il compagno McPhee, in pole quest’anno a Le Mans, conquistando la sua prima partenza al palo in carriera. Il suo tempo è stato di 1:26.135, in un turno che, una volta di più, ha dimostrato quanto possano essere scandalose le qualifiche della Moto3 quando la scia diventa fondamentale.

Lo stesso Sasaki rischia paradossalmente la cancellazione della sua prima pole per aver rallentato vistosamente (insieme a tanti altri) in fondo al discesone di curva 12. Nel caso però sarà il suo connazionale Kaito Toba a prendere il suo posto, nella speranza che la gara tedesca domani non finisca anzitempo per il pilota del team Honda Asia come successo a Barcellona e Assen. Prima fila completata da Marcos Ramírez, che ha girato in coppia col compagno Dalla Porta per tutta la Q2.

Nonostante parta dalla seconda fila, il seconda pilota Leopard forse sorride più di chiunque altro dopo queste qualifiche: i suoi principali avversari per il titolo scatteranno nelle retrovie in una pista in cui il sorpasso, anche su moto così piccole, è molto difficile e rischioso. Dalla Porta partirà alla sinistra della seconda fila, mentre Antonelli, Arbolino e Canet scatteranno rispettivamente in 17a, 19a e 22a posizione.

I team Snipers e Sterilgarda sono stati autori di grossi errori di valutazione per cercare, ancora una volta, la scia nel giro buono, col risultato che Arbolino (dopo uno spegnimento all’uscita della pitlane della sua moto) ha spinto troppo nel giro di lancio consumando la gomma, mentre Canet non ha potuto nemmeno effettuare il giro lanciato finale. Il team dei fratelli Cecchini si accontenta quantomeno del lavoro di Romano Fenati, quinto in qualifica. Nella Q1 sono passati invece Ogura, Foggia, Kornfeil e McPhee.

Tra i nomi di grosso calibro esclusi ci sono anche le KTM di Darryn Binder, Jaume Masia e Celestino Vietti, segno di come questa qualificata sia stata quasi martoriata dalla ricerca ossessiva della scia. Tornando alle prime posizioni, partiranno in terza fila Arenas, Foggia e Rodrigo, mentre chiuderà la top ten l’altra moto di Petronas, McPhee.

Qui i risultati della sessione Moto3 e la griglia di partenza.

Fonte immagine: sepangracingteam.com

Condividi