Moto3 | GP Americhe: Niccolò Antonelli torna in pole position

MOTO3
GP Americhe: Niccolò Antonelli torna in pole position

Risultato che per il pilota di Cattolica mancava da più di un anno, secondo Fernandez di 14 Aprile 2019, 11:00

Quando le condizioni miste la fanno da padrone, alcuni dei nostri portacolori sanno ancora come muoversi bene sul bagnato. Uno di questi è Niccolò Antonelli, in pole position nella seconda sessione di qualifica della giornata dopo la cancellazione della FP3, con il tempo di 2:31.346. Sembrerebbe un tempo poco indicativo considerando il fatto che sia stato ottenuto sul bagnato, ma c’è da considerare il distacco che Antonelli ha rifilato ai suoi inseguitori: Raul Fernandez, prima volta in prima fila per lui, è staccato di oltre cinque decimi, Gabriel Rodrigo è addirittura a più di sette nonostante il terzo tempo.

Il pilota di Cattolica è anche stato l’unico, tra gli azzurri della classe leggera, a fare realmente bene. Lorenzo Dalla Porta, in lotta per il mondiale, è 11° e staccato di quasi due secondi, così come Romano Fenati che partirà al suo fianco chiudendo la quarta fila. Ci si aspettava di più dall’ascolano in queste condizioni, specie considerando le sue ultime due vittorie in Moto3, ottenute sul bagnato. E’ andata peggio al suo compagno Arbolino, che in Q2 ha rimediato un distacco di oltre cinque secondi, forse per un assetto totalmente votato all’asciutto.

Tra coloro che avevano superato lo scoglio della Q1, il migliore è stato sicuramente Fernandez visto il secondo posto ottenuto. Una tripletta di spagnoli ha guadagnato le quattro posizioni valevoli per il passaggio, perché anche il vincitore dell’Argentina Jaume Masia e Marcos Ramirez hanno dovuto metterci del loro per poi giocarsi la pole. Un abisso tra i tempi dei quattro qualificati (i tre citati più Darryn Binder) e tutti gli altri, col giapponese Ogura staccato di oltre due secondi da Ramirez. Masia e Binder partiranno quarto e quinto, mentre Ramirez scatterà decimo domani.

Qui i risultati della Q2 Moto3 e la griglia di partenza.

Fonte immagine: Twitter / MotoGP

Condividi