Moto2 | GP Spagna: terza vittoria per Lorenzo Baldassarri

MOTO2
GP Spagna: terza vittoria per Lorenzo Baldassarri

L’italiano sorpassa il compagno Fernández e poi s’invola verso il successo. Secondo Navarro di 05 Maggio 2019, 13:51

La gara di Moto2 a Jerez è stata inizialmente minata da una bandiera rossa che ne ha diminuito la durata totale, ma questo non ha preoccupato Lorenzo Baldassarri, vincitore del suo terzo Gran Premio stagionale. E’ il secondo successo consecutivo per "Balda" qui, dopo quello ottenuto in scioltezza nel 2018, che va anche a scacciare parecchi dei suoi dubbi dopo le sfortune di Austin e di questo weekend. Podio completato da Jorge Navarro e Augusto Fernández, il compagno di Baldassarri rientrante dall’infortunio che è stato in testa anche per diversi giri, prima di cedere il passo al compagno.

LA CRONACA

Tetsuta Nagashima parte dalla pitlane, non essendosi schierato in tempo per il giro di ricognizione.

Alla partenza, la situazione già pessima del team Onexox si complica ulteriormente dopo appena una curva: dopo una buona partenza, Remy Gardner gira secondo alla 1, ma accelera con troppa decisione in uscita dalla curva facendo un high-side e diventando un ostacolo da evitare in mezzo alla pista; fortunatamente tutti ce la fanno, ma anche Dimas Ekky Pratama rischia grosso perché cade finisce in mezzo alla traiettoria, e per miracolo Marco Bezzecchi lo evita di un soffio. Immediatamente viene esposta la bandiera rossa, e dopo pochi minuti viene comunicato che ci sarà una procedura di ripartenza rapida e una gara di soli quindici giri.

Tra i coinvolti c’è anche Álex Márquez, che non ha potuto evitare la moto di Gardner danneggiando pesantemente la sua. Gli altri piloti, eccetto Gardner e Pratama che sono al centro medico, arrivano in griglia mentre il fratello di Marc parte dalla pitlane; i momenti sono molto concitati perché lo starter non funziona adeguatamente, e il team è costretto a spingere la moto dello spagnolo per farlo partire.

Alla seconda partenza le due moto del team HP40 di Sito Pons scattano perfettamente, girando in prima e seconda posizione alla prima curva con Fernández davanti a Baldassarri. Seguono Luthi, Vierge, Navarro e Lowes, e sin da subito il pilota della Speed Up prova a liberarsi del #97 per non perdere terreno. Alla fine del primo giro Binder e Schrotter si toccano all’ultimo tornante, col tedesco spedito in via di fuga e il sudafricano che rientra alle spalle di Lowes.

L’iniziale fuga di Fernández sorprende tutti, e solo Baldassarri riesce a stare nella coda del #40, mentre dalla quarta posizione in poi c’è già un discreto buco causato da Vierge, passato solo al quarto giro da Navarro. Più indietro Binder prova a rimediare al suo errore precedente e passa Di Giannantonio alla curva 1, mentre le altre KTM sono ancora nelle retrovie.

Un largo di Luthi alla curva Michelin lo estromette dalla contesa per la vittoria, mentre cominciano anche le prime cadute: nel corso dei tre giri successivi cadono nell’ordine Pasini alla curva 10, Lowes alla curva 9 e Martín di nuovo alla curva 10. Sempre nello stesso passaggio, la leadership cambia per la prima volta con Baldassarri che alla curva Lorenzo passa il compagno.

Per alcuni giri, lo spagnolo rientrante dall’infortunio tiene botta al ritmo di "Balda", ma un paio di lunghi lo allontanano di circa mezzo secondo dalla moto gemella. Si accende anche la lotta per il gradino più basso del podio, con Navarro che si fa spazio senza troppi problemi su Luthi e Binder che attacca e supera Vierge alla curva Aspar. Con la Speed Up a fare da traino, lo svantaggio da Fernández cala vertiginosamente, e a tre giri dalla fine è sotto il secondo.

Come con Luthi, Navarro passa a due giri dalla fine il connazionale alla curva 6. Il distacco da Baldassarri è però troppo ampio da poter colmare nell’ultimo giro, e così il #7 conquista per la seconda volta consecutiva il Gran Premio di Spagna, nonché la terza gara su quattro disputate in questo inizio di 2019. Quarto Luthi davanti a Binder, poi Vierge, Nagashima e la coppia Sky VR46 Marini-Bulega.

Nella classifica iridata Baldassarri sale a 75 punti, con un vantaggio di 17 lunghezze su Tom Luthi e 27 su Schrotter, autore di una gara opaca. Navarro è quarto a quota 44, mentre rimangono fermi al palo Gardner e Márquez.

Ecco i risultati della gara Moto2 e la classifica iridata.

Fonte immagine: motogp.com

Condividi