MOTO2 Austin: Morbidelli mette anche la terza, Lüthi e Nakagami sul podio

Continua la marcia del pilota del team Marc VDS, Pasini spreca ancora
Moto2 | Austin: Morbidelli mette anche la terza, Lüthi e Nakagami sul podio
di 23 aprile 2017, 20:24

Tre su tre per Franco Morbidelli, in un mondiale Moto2 che dopo Austin sembra essere sempre più indirizzato verso il pilota italiano di origini brasiliane. Il podio del Gran Premio delle Americhe è lo stesso di un mese fa a Losail, con Thomas Lüthi secondo e Takaaki Nakagami terzo. 

Prudente nelle prime fasi di gara, Morbidelli ha preso il largo in seguito all'errore di Álex Márquez al quarto giro, iniziando a martellare tornate sul 2:09 alto fino ad abbattere il precedente record sul giro di Sam Lowes. Ci ha provato poi Lüthi a recuperare terreno, ma il pilota italiano ha saputo tenere egregiamente a bada lo svizzero del team Interwetten.

Il recupero di Márquez, dopo il lungo alla curva 15, è arrivato fino alla terza posizione, ma lo spagnolo non è riuscito a contenere il forcing finale di Nakagami, che si è appropriato del gradino più basso del podio durante la 13esima tornata. Per il fratello del pluri-iridato MotoGP è arrivato comunque un quarto posto importante dopo il podio gettato alle ortiche all'ultimo giro in Argentina.

Quinta posizione per Dominique Aegerter, che ha avuto ragione della KTM di Miguel Oliveira in seguito ad un dritto del portoghese alla prima curva, all'inizio del 13esimo giro. Buon settimo Simone Corsi con la SpeedUp, davanti a Marcel Schrötter, a Xavier Vierge con la Tech 3 e a Luca Marini.

Ennesima occasione persa per Mattia Pasini, scivolato durante il settimo giro quando era quarto e in piena corsa per il podio. Il romagnolo ha poi concluso 22esimo. Subito fuori gara Stefano Manzi, coinvolto in un incidente con Julián Simón alla primissima curva, e Lorenzo Baldassarri, steso da Yonny Hernández. Solo un 16esimo posto per Francesco Bagnaia.

Alle spalle del fuggitivo Morbidelli in classifica generale c'è ancora Lüthi, distante 19 lunghezze. Perde terreno Oliveira, ora a quota 43, con Nakagami che risale quarto e Vierge ottimo quinto grazie ad una buona costanza di risultati.

Classifica di gara
Classifica di campionato

Condividi