Alessandro Secchi

SEVEN Monza: se il buongiorno si vede dalla conferenza..

Monza: se il buongiorno si vede dalla conferenza..
di 05 settembre 2013, 15:48

Essere a casa in ferie ti permette anche di vedere quelle due o tre cose che ti perdi di solito. Ecco, se tutte le Conferenze Stampa sono così, felice di perderle tutte.

Protagonisti di oggi: Button, Ricciardo, Chilton in prima fila in alto. Alonso, Webber, Massa in seconda, in basso.

Fernando entra già col cellulare in mano, scrivendo e facendo foto.

Ricciardo preoccupa tutti con una paresi facciale mostrante sorriso a 64 denti post annuncio della Red Bull. Button, in mezz'ora, riceve numero domande una (oltretutto molto complicata: "hai già firmato il nuovo contratto?" "No"), addirittura Chilton viene interpellato due volte.

Ricciardo risponde faticando nel nascondere i dentoni. Mentre Webber, quando interpellato, si sente porre domande su Ricciardo, che è esattamente 2 metri dietro di lui.

La Conferenza si anima quando, finalmente, si inizia a parlare di cose serie. La squadra di ciclismo acquistata da Fernando, ad esempio, sulla quale i giornalisti si scatenano, manco sul tabellone ci fosse scritto "Giro d'Italia 2013". Addirittura, ad un certo punto, si espatria dall'argomento principale (il ciclismo) per chiedere a Fernando cosa ne pensa dell'eventualità di un'edizione dei Giochi Olimpici a Madrid.

L'unico intermezzo completamente fuori tema, lo si ha quando viene chiesto a Massa cosa ne sarà del suo futuro. La risposta è "dovete chiedere a Stefano"

La Conferenza si chiude con 6 piloti che scappano alla velocità della luce tipo 6 alunni che, all'ultimo giorno di scuola, scalpitano per scappare al suono dell'ultima campanella. Coefficiente 10+ per Fernando, che in tutto questo è nuovamente cellulare in mano.

Tutto molto bello.

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.