Max Mosley:

Max Mosley: "Più sono silenziosi i motori, meglio è"

di 12 Aprile 2014, 16:27

L'ex-presidente della FIA, Max Mosley, torna a parlare dopo molto tempo, affermando che la F1 sta perdendo un'occasione nel non introdurre correttamente il pubblico alle novità portate dai nuovi motori V6 turbo.

Le polemiche avevano raggiunto il picco durante il Gran Premio del Bahrain, con le parole dure del presidente della Ferrari Luca di Montezemolo, che si andavano ad aggiungere a quelle di Bernie Ecclestone.

"Se qualcuno deve prendersi la colpa, me la prendo io. Sono stato tra quelli che hanno voluto portare in F1 nuove tecnologia. Ci abbiamo messo 10 anni, ma a me piace il rumore". "Continuo a mettere i tappi nelle orecchie, perché per 40 anni ho sopportato il rumore dei motori. È troppo tardi per salvare il mio udito, ma non è troppo tardi per le nuove generazioni. Più sono silenziosi i motori, meglio è per le famiglie. Non si possono portare i bambini alle gare senza temere che rischino di avere l'udito danneggiato o di diventare sordi". "È importante che la F1 si evolva. Nel secolo scorso, era importantissima la sicurezza ed è stata la nostra sfida, adesso la sfida è l'ambiente. Se non si capisce e non si comprende questa sfida, lo sport rischia di diventare irrilevante".

"Le responsabilità sociali sono importanti per i produttori di macchine e di monoposto, e ci si deve muovere in questa direzione, in modo tale che lo sport non perda sponsor, ma nemmeno case costruttrici. La tecnologia in F1 è importante per lo sviluppo delle macchine di serie".

"Se c'è una cosa che si sarebbe potuta fare meglio, è la ragione per cui sono state fatte queste nuove regole e spiegarle al pubblico nella maniera migliore. Invece è stata persa un'opportunità".

 

Condividi