Max Mosley contro gli stipendi "assurdi" dei piloti di F1

di 01 giugno 2015, 14:00 Condividi
Max Mosley contro gli stipendi

Max Mosley è convinto che il controllo dei costi in F1 passi anche per un tetto massimo degli stipendi dei piloti, al di là del tetto massimo di spesa generale di cui ha parlato molto spesso negli ultimi anni, ma su cui i team non sono ancora riusciti a trovare un accordo.

Quest'affermazione è stata fatta alla luce del recente rinnovo faraonico di Lewis Hamilton con la Mercedes: "Tutto questo è assurdo (in riferimento agli stipendi dei piloti e al rinnovo di Hamilton - NdR)" ha detto Mosley "Se fossi un dittatore di questo sport, ciascun team avrebbe lo stesso budget e così avrebbero da decidere se spendere di più sul pilota o sulla monoposto. Tutti i piloti adesso si preoccupano di quanto guadagnano rispetto all'altro pilota".

 

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.