INDYCAR Texas 600: Pole per Newgarden, tripletta Penske in qualifica

Indycar | Texas 600: Pole per Newgarden, tripletta Penske in qualifica
di 08 giugno 2018, 23:24

Era chiamato ad una risposta immediata dopo alcune gare sottotono e la risposta è prontamente arrivata: sarà Josef Newgarden a partire dalla pole position per la 600 km del Texas che si disputerà nella notte tra sabato e domenica. Il campione Indycar in carica ha completato i suoi due giri lanciati in 46.9964 secondi, unico ad impiegare meno di 47 secondi per completare il suo tentativo di qualifica, alla media di 220.613 miglia orarie. Per Newgarden si tratta della quarta pole position in carriera, la seconda su un ovale.

La qualifica è stata un vero monopolio del team Penske, che ha piazzato le sue tre monoposto nelle prime tre posizioni. Al fianco di Newgarden ci sarà infatti Simon Pagenaud, che ha girato a 220.311 miglia orarie di media, mentre Will Power si è dovuto accontentare del terzo posto: un vero peccato per il pilota australiano, giunto a limitatore nel backstretch durante il suo primo giro lanciato mentre la proiezione "live" del suo tentativo di qualifica lo dava per protagonista di una prestazione ancor migliore di quella di Newgarden. Il rammarico è tuttavia più statistico che sostanziale: la gara di domani sarà lunghissima e ci sarà tutto il tempo per ribaltare i risultati delle qualifiche.

I tre piloti Penske hanno corso una qualifica a parte rispetto a tutti gli altri: il distacco di 22 centesimi di secondo che separa la prima posizione dalla quarta è infatti di poco superiore a quello che separa la quarta posizione dalla decima. Il primo pilota non-Penske è anche il primo pilota Honda: Robert Wickens è stato protagonista di una qualifica eccezionale e si è piazzato al quarto posto con una media oraria sui due giri pari a 219.561 mph; dalla terza fila partiranno Sebastien Bourdais e Tony Kanaan, due veterani che però continuano ad essere garanzia di buoni risultati.

Quarta fila per i più diretti inseguitori di Will Power in campionato, ovvero Scott Dixon e Alexander Rossi, mentre la top-10 viene completata da Takuma Sato e Ryan Hunter-Reay. Qualifica positiva per Charlie Kimball, che l'anno scorso in Texas è partito dalla pole e che quest'anno, con l'esordiente Team Carlin, ha conquistato un buon dodicesimo posto; le delusioni di giornata sono invece Carpenter, poleman ad Indy e solamente 14° in Texas, Hinchcliffe (15°) e soprattutto Graham Rahal, che come ad Indianapolis ha mostrato grandi difficoltà in qualifica; per il figlio d'arte, che proprio oggi ha annunciato di aver rinnovato per altri cinque anni il contratto che lo lega al team del padre, domani si prospetta una lunga gara di rimonta dalla 20ª posizione.

Durante la notte si disputerà la seconda e ultima sessione di prove libere, particolarmente importante perché si disputerà in condizioni ambientali simili a quelle che si incontreranno domani in gara. L'appuntamento con la 600 km del Texas è invece per le 2:45 della notte tra sabato e domenica.

Questi i risultati completi delle qualifiche

Immagine di copertina da indycar.com

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.