Indycar | Texas 600 2019: Seconda pole stagionale per Takuma Sato

INDYCAR
Texas 600 2019: Seconda pole stagionale per Takuma Sato

Al suo fianco partirà Scott Dixon di 08 Giugno 2019, 08:24

Secondo nelle FP1, secondo nelle FP2, pole position in qualifica: questo l'impressionante ruolino di marcia messo in mostra al Texas Motor Speedway da Takuma Sato, che si candida quindi ad essere uno dei favoriti al successo finale nella gara che prenderà il via questa notte. Il pilota giapponese, sceso in pista per quintultimo in base alla classifica degli entrant points, ha completato i suoi due giri lanciati in 47,0738 secondi alla media di 220,250 miglia orarie, una prestazione che per soli due centesimi di secondo gli è valsa la sua nona pole position in carriera, la seconda stagionale dopo quella conquistata al Barber Motorsports Park.

Al fianco di Takuma Sato in prima fila ci sarà Scott Dixon, che stasera andrà a caccia del suo secondo successo consecutivo sull'ovale texano. Dalla seconda fila partiranno Sebastien Bourdais e Ryan Hunter-Reay, che permettono così alla Honda di occupare le prime due file sullo schieramento di partenza dopo una 500 Miglia di Indianapolis piuttosto deludente sul piano della velocità pura: all'epoca era infatti stata la Chevrolet a monopolizzare le prime quattro posizioni in griglia. Il francese del team Coyne ha ottenuto il miglior tempo sul giro singolo in 23,5163 secondi, un millesimo più veloce di Sato, ma nel corso del suo secondo giro ha perso oltre un decimo di secondo dovendosi così accontentare della terza posizione.

Alle spalle dei primi quattro piloti Honda ne troviamo tre motorizzati Chevrolet: dal quinto posto partirà Simon Pagenaud, vincitore della Indy 500 un paio di settimane fa, con un distacco di poco inferiore ai due decimi rispetto a Sato; al fianco del francese ci sarà Spencer Pigot, che in qualifica ha preceduto Josef Newgarden, leader della classifica generale. Ottavo tempo per James Hinchcliffe davanti a Graham Rahal (a quasi quattro decimi dal compagno di squadra) e a Colton Herta, che ancora una volta è stato il più veloce tra i rookie.

Per quanto riguarda gli altri protagonisti del campionato, Alexander Rossi ha chiuso le qualifiche con l'11° tempo mentre Will Power si è dovuto accontentare del 15° posto, dopo aver rischiato di perdere il controllo della vettura in curva 2 nel corso del suo primo giro lanciato.

Qualifica deludente per Marco Andretti e Tony Kanaan, autori di due errori che hanno compromesso le rispettive prestazioni: Andretti ha rischiato di perdere il controllo della sua monoposto in curva 2 durante il suo secondo giro dovendo alzare il piede per evitare di finire contro il muro. L'americano ha tenuto la monoposto in pista, ma così facendo ha perso un paio di secondi e si è così dovuto accontentare della penultima posizione in griglia: un vero peccato, perché in base al tempo ottenuto nel primo giro avrebbe potuto tranquillamente completare le qualifiche nelle prime 10 posizioni.

Peggio ancora è andata a Kanaan, finito in sottosterzo durante il suo primo giro lanciato: il brasiliano ha toccato violentemente il muro all'uscita di curva 2 ed è quindi rientrato subito ai box per non compromettere ulteriormente la situazione e andare a sbattere con una monoposto danneggiata. Ciò significa ovviamente che questa notte Kanaan partirà dall'ultima posizione in griglia.

L'appuntamento con la 600 km del Texas è per questa notte con la bandiera verde prevista per le 02:45. A seguire la classifica completa delle qualifiche.

Immagine di copertina da https://twitter.com/TakumaSatoRacer

Condividi