INDYCAR Power in pole a Gateway

Penske fa poker, quinto Carpenter
Indycar | Power in pole a Gateway
di 26 agosto 2017, 08:48

L'ultimo appuntamento stagionale su un ovale corto (che tanto corto non è) ha confermato quanto visto nei mesi scorsi a Phoenix e in Iowa: in queste condizioni le vetture motorizzate Chevy, e in particolare quelle del team Penske, hanno pochi rivali.

Le qualifiche di stanotte si sono concluse con la 50ª pole position in carriera di Will Power, che si conferma come uno dei migliori qualificatori della sua generazione assieme ad Helio Castroneves, al quale ora è appaiato nella classifica dei piloti col maggior numero di pole position in Indycar.

Nei suoi due giri cronometrati, Power ha inflitto distacchi pesanti agli avversari: tre decimi a Josef Newgarden, che questa sera lo affiancherà in prima fila, quasi sei decimi a Castroneves, più di sette a Pagenaud. Power, assieme ad altri concorrenti, ha letteralmente polverizzato il record della pista fatto registrare 20 anni fa da Raul Boesel in 24.324: il miglior giro dell'australiano, il primo, ha fermato i cronometri sul tempo di 23.7206 secondi.

Nella definizione della griglia è stata fondamentale l'estrazione del momento dell'uscita in pista: Pagenaud è stato il quinto a scendere in pista, primo tra i piloti di Penske, e per questo si è trovato ad avere a che fare con una pista non ancora perfettamente gommata; tra i suoi compagni di squadra lo hanno seguito, nell'ordine, Castroneves, Newgarden e Power, che è stato l'ultimo pilota in assoluto a scendere in pista, trovando così una pista in condizioni perfette che lui, dal canto suo, ha saputo sfruttare al 100%.

Tutti gli altri sono staccatissimi: il quinto classificato è Ed Carpenter, che nonostante sia sceso in pista subito dopo Newgarden ha pagato a Will Power un distacco di 1,3 secondi sui due giri cronometrati, pari a quasi cinque miglia orarie di media. Al suo fianco partirà Takuma Sato, primo pilota Honda, a conferma delle difficoltà incontrate dal costruttore nipponico su questa tipologia di tracciato.

Quarta fila per Scott Dixon (a un secondo e mezzo da Power) e per un buon Carlos Muñoz, alla sua miglior qualifica stagionale. Rossi e Hinchcliffe chiudono la top-10.

Graham Rahal, il sesto contendente al titolo che però dopo Pocono ha perso un po' di terreno in classifica, ha completato le qualifiche in 13ª posizione a quasi due secondi da Will Power. L'americano sarà chiamato questa sera ad una grande rimonta per non perdere definitivamente contatto con le posizioni più nobili della classifica generale.

Male Kanaan, 17°, sfavorito dal fatto di essere stato solamente il terzo pilota a scendere in pista. 19° tempo per Sebastien Bourdais, al suo rientro in Indycar dopo il terribile incidente di Indianapolis.

L'appuntamento con i 248 giri della Bommarito Automotive Group 500 è per questa notte alle 3:40, ora italiana.

Questi i tempi delle qualifiche

Immagine di copertina da https://twitter.com/TeamChevy

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.