INDYCAR Pagenaud si prende di forza la pole, quarto Power

di 18 settembre 2016, 01:50
Indycar | Pagenaud si prende di forza la pole, quarto Power

L'ultima qualifica stagionale rispecchia in tutto e per tutto i risultati della prima di St.Petersburg, disputata 6 mesi fa: oggi come allora le prime due file sono monopolizzate dai quattro piloti del team Penske, che nel campionato 2016 hanno conquistato 11 delle 16 pole position a disposizione. Ad imporsi oggi è stato un Simon Pagenaud in stato di grazia, capace di strappare con un ultimo colpo di reni la pole position ad Helio Castroneves nonostante quest'ultimo disponesse del vantaggio di poter usare un set di gomme morbide nuove, al contrario del pilota francese.

La settima pole position stagionale consente a Pagenaud di estendere la propria leadership in campionato grazie al punto bonus messo in palio per chi conquista la partenza dalla prima casella sullo schieramento di partenza: ora il francese gode di 44 punti di vantaggio su Will Power, solamente quarto al termine delle qualifiche, e se domani riuscirà a completare almeno un giro in testa gli basterà completare la gara in quinta posizione per vincere il suo primo titolo Indycar indipendentemente dai punti che otterrà il suo rivale.

In seconda fila al fianco di Will Power ci sarà Juan Pablo Montoya, che col terzo posto di oggi ha eguagliato il suo miglior piazzamento stagionale in qualifica. Dalla terza fila scatteranno invece due piloti motorizzati Honda, con Graham Rahal che ha preceduto Ryan Hunter-Reay di un paio di decimi.

Il primo degli esclusi dalla Firestone Fast Six è Scott Dixon, vittima di un piccolo problema ai freni riscontrato al termine della Q1 ma regolarmente sistemato pochi secondi dopo l'inizio della Q2; il neozelandese è rimasto escluso dall'ultima fase delle qualifiche per appena 3 millesimi di secondo a vantaggio di Hunter-Reay. Al fianco di Dixon domani ci sarà Alexander Rossi, autore a Sonoma di una buona prestazione in qualifica. In quinta fila ci saranno Bourdais e Newgarden, in sesta Aleshin e Kimball.

I primi esclusi dalla Q2 sono stati Tony Kanaan per il gruppo A e Marco Andretti per il gruppo B; quest'ultimo, dopo delle buone prove libere nel corso di questi due giorni, ha lamentato qualche problema di misfiring che gli sarebbe costato un paio di decimi impedendogli così l'accesso alla seconda fase delle prove. Sorprende in negativo la prestazione di Hinchcliffe, che domani scatterà dalla decima fila dello schieramento davanti solamente alle due vetture del team di Dale Coyne.

Fortunatamente non ci sono stati incidenti o rotture meccaniche a condizionare le qualifiche: tutto è filato liscio senza alcun problema e non ci sono state nemmeno le polemiche viste un paio di settimane fa al Glen per via di presunti episodi di "blocking".

Siamo giunti quindi alla resa dei conti: domani notte, quando in Italia saranno le 0:50, prenderà il via l'ultima gara della stagione Indycar 2016 che deciderà chi tra Simon Pagenaud e Will Power porterà a casa il titolo.

Questi i tempi delle qualifiche

in161604

Immagine di copertina da https://twitter.com/IndyCaronNBCSN

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook per commentare questo e gli altri nostri articoli


Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.