INDYCAR Pagenaud il più veloce nelle FP1

di 11 marzo 2016, 18:30 Condividi
Indycar | Pagenaud il più veloce nelle FP1

Si è conclusa da pochi minuti la prima sessione di prove libere sul circuito di St.Petersburg in vista della prima prova stagionale del campionato Indycar. Il più veloce è stato Simon Pagenaud col tempo di 1:01.7246 che ha preceduto di 6 centesimi Hawksworth e di 8 il compagno di squadra Castroneves. Quarto tempo per Takuma Sato con l'altra vettura del team di Larry Foyt davanti a Ryan Hunter-Reay e a due delle quattro vetture di Chip Ganassi, quelle di Scott Dixon e Tony Kanaan. Ottavo Montoya a oltre tre decimi da Pagenaud e davanti a Kimball e Muñoz.

A poco meno di mezz'ora dal termine delle prove Will Power è stato protagonista di un incidente, fortunatamente senza conseguenze per lui, che ha costretto la direzione gara a interrompere le prove per una decina di minuti. Power ha perso il controllo della sua vettura mentre stava percorrendo la curva 9A, veloce piega a sinistra che immette alla staccata della curva 10, mentre stava regolando il ripartitore della frenata con la mano sinistra. Il botto è stato particolarmente violento e ha distrutto l'intera parte destra della sua vettura, ma come detto il pilota australiano ne è uscito indenne.

Complessivamente buono il sedicesimo tempo di Luca Filippi a mezzo secondo abbondante da Pagenaud. Molto indietro tutti i rookie: il migliore tra loro è stato Alexander Rossi, 18°, che ha preceduto Spencer Pigot, Conor Daly e Mikhail Aleshin, che fa il suo ritorno in Indycar dopo un anno di assenza intervallato solo da una fugace apparizione a Sonoma l'anno scorso. Il pilota russo del team Schmidt è stato anche autore di un paio di "lunghi" in fase di frenata alle curve 4 e 8. 22° e ultimo tempo per Max Chilton, che in compenso è stato il pilota che ha percorso più giri, ben 34.

Alle 21:40 inizierà la seconda sessione di prove libere. Questi i tempi del primo turno

IN160101

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.