INDYCAR Indy 500: Rahal al comando nelle FP4

L'americano chiude davanti a Kanaan e Andretti. Da oggi si prova in ottica qualifica di 18 maggio 2018, 08:26 Condividi
Indycar | Indy 500: Rahal al comando nelle FP4

Penultimo mercoledì, primo giovedì, a testimonianza di quanto le cose cambino in fretta in questi giorni di prove all'Indianapolis Motor Speedway: Graham Rahal ha ribaltato la classifica del secondo giorno di prove chiudendo il terzo al comando con il miglior tempo di 39.8148 secondi alla media di 226.047 miglia orarie. Seconda e terza posizione per Tony Kanaan e Marco Andretti, ancora una volta velocissimi dopo che ieri avevano ottenuto, rispettivamente, il primo tempo in assenza di scia e il primo tempo assoluto.

Quarto tempo per Ed Carpenter, ultimo tra i piloti scesi al di sotto dei 40 secondi; quinta posizione per Karam che precede il leader del campionato, Josef Newgarden; settimo il primo rookie, Zachary Claman DeMelo (ultimo ieri) davanti a Castroneves, Pigot e Chaves.

Subito fuori dalla top-10 troviamo un buon gruppetto di top drivers con Pagenaud 11° davanti a Dixon e Power e con Bourdais 15° alle spalle di Leist. Ancora più indietro le altre monoposto del team Andretti con Rossi 22°, Muñoz 23°, Hunter-Reay 26°, Wilson 28° e Veach ultimo.

Per quanto riguarda le tornate completate senza scia, il più veloce è stato il più veloce avendo girato alla media di 223.971 mph, un rilevamento che migliora di quasi un miglio orario quello messo a segno ieri da Kanaan; Bourdais ha chiuso al secondo posto in questa speciale classifica e Kimball al terzo. Per contro, Rahal passa dalla prima posizione assoluta alla 34ª di questa speciale classifica, dove è stato uno dei pochissimi piloti a non superare le 220 miglia orarie.

Complessivamente ieri si è girato un po' di meno rispetto a mercoledì, con due soli piloti che hanno superato la barriera dei 100 giri: Helio Castroneves è stato il pilota che ha fatto più strada con 110 passaggi completati, Veach ne ha percorsi 106 e Rahal 102. Dall'altra parte della classifica troviamo invece le due Carlin, con Chilton e Kimball che hanno percorso rispettivamente 45 e 32 giri.

Per tre volte la bandiera gialla ha interrotto le prove di ieri: l'ultima di queste, sopraggiunta ad una ventina di minuti dal termine delle prove, è stata provocata dal contatto di JR Hildebrand contro le barriere all'esterno della curva 4. La macchina non ha riportato eccessivi danni dalla strisciata contro le barriere e oggi sarà regolarmente in pista, ma le operazioni di rimozione hanno fatto evaporare gli ultimi minuti del turno. Le altre due interruzioni sono invece state provocate dalle consuete track inspections.

Con ieri si è conclusa la prima parte di prove libere necessaria soprattutto per conoscere come si comporta la monoposto nelle varie condizioni di traffico. Da oggi si cambia registro: la pressione imposta dal turbocompressore passerà da 1.3 a 1.4 bar e i piloti potranno finalmente effettuare le prime prove in assetto da qualifica.

Questi i tempi di ieri

Immagine di copertina da https://twitter.com/RLLracing

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.