INDYCAR Indy 500: Pagenaud il più veloce nel primo giorno di prove

Il tempo è stato ottenuto nelle due ore mattutine; Castroneves il più rapido al pomeriggio di 16 maggio 2018, 11:38 Condividi
Indycar | Indy 500: Pagenaud il più veloce nel primo giorno di prove

Il primo giorno di prove libere in preparazione alla 500 Miglia di Indianapolis si è concluso col miglior tempo di Simon Pagenaud a 225.787 miglia orarie di media, unico ad essere sceso sotto al muro dei 40 secondi per completare un giro. Il pilota francese ha ottenuto la propria miglior prestazione al termine delle prime due ore di prove, al termine delle quali si sono svolti i Rookie Orientation Program e i Refresher Test per i quattro piloti che non li avevano ancora completati.

Nelle tre ore pomeridiane il più veloce è stato Helio Castroneves, che tra 11 giorni andrà in cerca del suo quarto, storico successo alla 500 Miglia di Indianapolis; il brasiliano, che aveva chiuso il primo turno di prove al secondo posto, ha girato in 40.0597 secondi alla media di 224.665 mph. Alle sue spalle si sono piazzati Ed Carpenter e Jay Howard, quest'ultimo con la terza monoposto del team Schmidt-Peterson; entrambi hanno pagato a Castroneves un decimo di miglio orario nel proprio miglior giro. Quinto tempo assoluto per Scott Dixon davanti a Marco Andretti e Sage Karam.

Le altre tre monoposto del Team Penske risultano molto più arretrate al termine delle FP2, con Pagenaud 14°, Power 22° e Newgarden 26°; nel primo turno, viceversa, i tre avevano occupato rispettivamente la prima, la sesta e la terza posizione. Takuma Sato, campione uscente della Indy 500, ha invece ottenuto il 14° tempo complessivo, frutto del 40.3037 registrato durante le FP2; al termine di questo primo giorno di prove risultano abbastanza arretrati anche altri piloti che, con ogni probabilità, saranno tra i protagonisti: Wickens è 16° immediatamente davanti a Bourdais, Rossi 24°, Rahal 27°.

Non ci sono stati incidenti durante le 7 ore di prove disputatesi ieri: gli unici inconvenienti sono derivati dalle condizioni meteo che per due volte hanno costretto la Direzione Gara a interrompere le prove: nelle FP1 si sono persi una ventina di minuti attorno a mezzogiorno per via della presenza di pioggia in pista, mentre i temporali nella zona circostante Indianapolis hanno portato ad una sospensione di circa 50 minuti nel corso delle FP2; l'attività in pista è infine ripresa per un'ultima ora di prove prima della bandiera a scacchi. Queste problematiche non hanno comunque impedito di girare parecchio: al termine della giornata il pilota che ha girato di più è stato Jack Harvey, che ha completato 107 giri.

Per oggi e i prossimi due giorni l'attività in pista seguirà sempre lo stesso schema, con la pista che sarà a disposizione di piloti e squadre per 7 ore consecutive, dalle 11 alle 18 locali.

Questi i tempi delle due sessioni di prove libere e dei rookie/refresher tests

FP1

 

Rookie/Refresher

FP2

Immagine di copertina da 

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.