INDYCAR GP St.Peterburg: Pole position per Wickens davanti a Power

Saltano tutti gli schemi: 3 rookie nella Fast Six, Newgarden fuori dalla top-12 di 10 marzo 2018, 22:40 Condividi
Indycar | GP St.Peterburg: Pole position per Wickens davanti a Power

Dalle novità regolamentari è sempre lecito aspettarsi dei cambiamenti per quanto riguarda i valori in campo, ma quanto visto a St.Petersburg durante le qualifiche della prima gara del campionato Indycar 2018 va oltre ogni immaginazione: la pole position è infatti andata a Robert Wickens, che al termine di un turno segnato da una leggera pioggerellina ha ottenuto il miglior tempo in 1:01.6643 alla media di 105 miglia orarie. Il pilota canadese, che è un esordiente in Indycar e che non saliva su una monoposto dal 2011, ha preceduto Will Power, lo specialista delle qualifiche, per appena 7 centesimi di secondo.

Era da 15 anni che un pilota non conquistava la pole position al suo esordio con le open-wheel americane: l'ultimo a riuscirci fu Sebastien Bourdais che partì dalla pole proprio a St.Petersburg nella prima gara che la Champ Car corse su questo tracciato.

Le sorprese non finiscono qui: in seconda fila troviamo infatti altri due rookies, con Matheus Leist terzo e Jordan King quarto. Il brasiliano era stato il più veloce al termine delle FP1, mentre l'inglese ha ottenuto il miglior tempo al termine del primo gruppo di qualifica avendo fatto registrare il nuovo record della pista in 1:00.0476. La Fast Six è completata da due veterani come Takuma Sato e Ryan Hunter-Reay; quest'ultimo era stato il più veloce nei primissimi minuti dell'ultimo turno di qualifica, ma quando la pista si è via via asciugata non è riuscito a ripetersi scivolando all'ultimo posto.

Dalla quarta fila partiranno James Hinchcliffe, compagno di squadra di Wickens, e Gabby Chaves, che ha portato la Harding molto in alto in classifica nella sua prima qualifica in Indycar in qualità di team full-time. Quinta fila per Scott Dixon e Tony Kanaan, ex compagni di squadra al team Ganassi, mentre Simon Pagenaud e Alexander Rossi chiudono il gruppo dei piloti ammessi nella top-12. Entrambi si sono visti cancellare i rispettivi due migliori tempi, anche se per motivi diversi: il francese è andato in testacoda negli ultimi secondi del turno provocando una bandiera rossa, mentre il californiano ha ostacolato Tony Kanaan nel corso del suo tentativo veloce.

La pioggia arrivata nel finale ha invece risparmiato i due gruppi della Q1, i quali però a loro volta hanno restituito risultati sorprendenti: al termine del gruppo A è stato immediatamente eliminato il campione Indycar in carica, Josef Newgarden, che per 2 centesimi ha mancato l'accesso alla Q2; domani partirà dalla settima fila. Nello stesso gruppo sono stati eliminati anche Veach, Jones, Harvey, Kimball e Binder.

Per quanto riguarda il gruppo B, tra gli eliminati figurano l'ultimo vincitore del Gran Premio di St.Petersburg, Sebastien Bourdais, e Graham Rahal; quest'ultimo è andato in testacoda in curva 10 a tre minuti dalla fine del turno, provocando una bandiera rossa con conseguente cancellazione dei suoi due migliori tempi; per questo motivo domani il pilota americano partirà dall'ultima posizione sullo schieramento. Gli altri eliminati del gruppo B sono Pigot, Andretti, Chilton e Claman DeMelo; Andretti si era qualificato per la seconda fase delle prove, ma gli sono stati tolti i due migliori tempi per aver ostacolato Pigot.

Questi sono quindi i risultati della prima qualifica dell'anno: il prossimo appuntamento con la Indycar Series è per le 13:45 quando inizierà il warm up; la bandiera verde per il Gran Premio di St.Petersburg è invece prevista per le 17:40. A seguire le classifiche dei vari turni di qualifica

Q1, Gruppo A

Q1, Gruppo B

Q2

Fast Six

 

Immagine di copertina da https://twitter.com/HondaRacing_HPD

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.