INDYCAR GP Sonoma: Hunter-Reay il più veloce al venerdì

Sorprende Patricio O'Ward, terzo nel turno pomeridiano
Indycar | GP Sonoma: Hunter-Reay il più veloce al venerdì
di 15 settembre 2018, 08:30

L'ultimo venerdì del campionato Indycar 2018 si è concluso col miglior tempo di Ryan Hunter-Reay: sul circuito permanente di Sonoma il pilota del team Andretti è stato il più veloce nelle libere del mattino col tempo di 1:17.5742, un riferimento rimasto imbattuto anche nel turno pomeridiano. Il secondo miglior tempo di giornata è stato conquistato da Josef Newgarden, che però ha girato a quasi due decimi e mezzo da Hunter-Reay col tempo di 1:17.8156. Newgarden è stato il più veloce al pomeriggio, mentre non è potuto scendere in pista al mattino a causa di un problema all'impianto di alimentazione della sua monoposto.

Alle spalle di Newgarden troviamo Scott Dixon e Will Power, entrambi racchiusi in meno di un decimo di ritardo dal campione in carica che domenica farà il suo ultimo, disperato tentativo per difendere il numero 1 conquistato l'anno scorso; al quinto posto c'è Simon Pagenaud, alla caccia della sua terza vittoria consecutiva al GP di Sonoma per riscattare una stagione deludente, staccato da Hunter-Reay di quasi quattro decimi.

Il sesto tempo di giornata è andato a Patricio O'Ward, il fresco campione della Indy Lights che domenica farà il suo esordio assoluto nella Indycar Series. Il messicano ha stabilito il terzo miglior tempo durante le prove del pomeriggio, con un distacco di due decimi scarsi rispetto al tempo messo a segno da Newgarden durante la medesima sessione. Il tempo di O'Ward mostra che il pilota del team Harding si è da subito adattato bene alla Dallara utilizzata in Indycar, ma anche che probabilmente i top driver non hanno spinto al massimo in questa prima giornata di prove.

Settimo tempo per Marco Andretti a mezzo secondo da Hunter-Reay e davanti a Jones, Rahal e Hinchcliffe, il quale chiude la top-10. Proprio quest'ultimo ha provocato la prima bandiera rossa di giornata andando in testacoda al termine della salita che porta a curva 2; Hinchcliffe ha perso il controllo della vettura ed è finito nella vita di fuga toccando leggermente le barriere di protezione col lato destro della monoposto, ma i danni riportati sono stati molto lievi tanto che il canadese ha potuto riportare autonomamente la vettura ai box. Anche Jones ha provocato una bandiera rossa andando in testacoda in curva 7 (il tornantino prima della serie di S veloci) durante il turno pomeridiano.

Per quanto riguarda l'ultimo contendente il titolo, nonché il principale avversario di Scott Dixon, Alexander Rossi ha completato la giornata in undicesima posizione con il tempo di 1:18.2738, a sette decimi dalla prestazione del suo compagno di squadra Hunter-Reay. Se non si tiene conto dell'assenza di Newgarden durante le FP1, Rossi è stato il più lento tra i piloti ancora in corsa per il titolo in entrambe le sessioni con il suo ottavo posto nelle FP1 e il sesto nelle FP2.

Alle spalle di Rossi troviamo la quarta macchina del team Andretti, quella guidata da Zach Veach, che ha preceduto il terzetto del team Coyne con Bourdais davanti a Fittipaldi e a Ferrucci. 16° posto per Jordan King davanti a Sato e a Spencer Pigot, che giovedì è stato confermato alla guida della monoposto #21 dal team Carpenter anche per la prossima stagione. Gli ultimi due posti nella top-20 sono andati a Carlos Muñoz, che come a Portland sostituisce l'infortunato Wickens, e al rookie Colton Herta. In fondo alla classifica troviamo Harvey, Kimball, Kanaan, Leist e Chilton.

È interessante notare come, nonostante al pomeriggio la pista fosse più gommata, ben 18 piloti su 25 abbiano registrato il proprio miglior tempo di giornata durante il primo turno di prove.

Alle 20 di oggi si disputerà la terza e ultima sessione di prove libere, mentre a mezzanotte andranno in scena le qualifiche che, come sempre, porteranno all'attribuzione di un punto bonus all'autore della pole position.

Questi i tempi del venerdì

FP1

 

FP2

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.