Indycar | GP Road America 2019: Rossi e Hunter-Reay al comando nelle libere del venerdì

INDYCAR
GP Road America 2019: Rossi e Hunter-Reay al comando nelle libere del venerdì

di 22 Giugno 2019, 10:03

Alexander Rossi è stato il più veloce al termine del primo giorno di prove libere per il Gran Premio di Road America: il pilota del team Andretti Autosport ha effettuato il proprio miglior giro durante le FP2 in 1:43.1206, mezzo secondo più lento rispetto al tempo che era valso a Josef Newgarden la prima posizione al termine delle FP2 dello scorso anno. Al secondo e terzo posto, staccati di tre decimi, ci sono Will Power e lo stesso Newgarden, gli unici piloti Chevy capaci di inserirsi nelle posizioni di testa a fine giornata.

Quarto tempo complessivo per Colton Herta, vincitore della prima delle due gare della Indy Lights a Road America nel 2018, davanti a Felix Rosenqvist con la prima delle due macchine del Team Ganassi; entrambi hanno pagato sei decimi rispetto al miglior giro di Rossi. La sesta posizione alla fine della giornata è andata a Ryan Hunter-Reay, che però ha ottenuto la propria miglior prestazione in 1:43.7556 nelle FP1, durante le quali è stato il pilota più veloce in pista. Il settimo tempo nella classifica aggregata è stato conquistato da Takuma Sato davanti a Rahal, Dixon e Hinchcliffe: tra questi, Sato e Dixon hanno effettuato il proprio miglior giro nelle prove del mattino, conquistando la seconda e la terza posizione alle spalle di Hunter-Reay.

Giornata non particolarmente positiva invece per Simon Pagenaud, 7° nelle FP1 e solo 15° nelle FP2 a quasi un secondo e quattro decimi dal tempo di Rossi. Per quanto riguarda gli altri rookie, buona la prestazione di Patricio O'Ward che ha conquistato il nono posto nelle FP2, mentre Ferrucci ed Ericsson si sono dovuti accontentare della 20esima e della 22esima posizione nella lista dei tempi.

La giornata è stata condizionata da due bandiere rosse provocate da Jack Harvey durante le FP1: dopo mezz'ora la monoposto #60 si è fermata a bordo pista in prossimità di Canada Corner (curva 12) a causa di un problema elettrico e un quarto d'ora dopo, ad un paio di minuti dall'esposizione della bandiera a scacchi, il pilota inglese è arrivato lungo alla frenata nello stesso punto della pista colpendo le barriere di protezione poste all'esterno della curva. Al di là delle bandiere rosse, ci sono stati molti piccoli errori da parte dei vari piloti nel tentativo di trovare il limite delle monoposto su questa pista.

Al termine delle FP2 si sono svolti altri 30 minuti di prove libere, che hanno combinato il warm up con le prove di pit stop: al termine di questo turno il miglior tempo è stato ottenuto da Hunter-Reay che ha girato in 1:44.4846 con 4 decimi di vantaggio su Ed Jones, 5 su Colton Herta e 6 su Zach Veach.

Alle 18 inizierà il terzo e ultimo turno di libere, mentre le prove di qualificazione prenderanno il via alle ore 22.

Questi i tempi di ieri

FP1

FP2

Warm Up/Pit stop practice

Immagine di copertina da https://twitter.com/AlexanderRossi

Condividi