INDYCAR GP Alabama: Gara sospesa per pioggia

Si ripartirà domani alle 18 italiane con Newgarden al comando di 23 aprile 2018, 00:22 Condividi
Indycar | GP Alabama: Gara sospesa per pioggia

I timori della vigilia in merito alle condizioni meteorologiche previste per la giornata di oggi si sono rivelati fondati: dopo una mattinata tranquilla, in cui la pioggia caduta sul Barber Motorsports Park è stata tutto sommato poca, nel pomeriggio il meteo ha dato il peggio di sé. Per mettersi al riparo da complicazioni la Indycar aveva deciso di anticipare di mezz'ora lo start, ma nemmeno questa mossa è stata sufficiente.

I piloti sono riusciti a compiere appena 12 giri in regime di gara libera, dopodiché la situazione è precipitata: il primo problema è stato provocato da un testacoda di Charlie Kimball, innescato da una leggera toccata al posteriore della sua monoposto da parte di Ed Jones; la macchina del pilota californiano è riuscita a proseguire per appena mezzo giro, dopodiché si è arrestata provocando la prima caution di giornata.

Nel corso di questa neutralizzazione la pioggia ha iniziato ad aumentare d'intensità, ma dopo una manciata di tornate la direzione gara ha deciso di dare bandiera verde. Alla ripartenza la macchina di Will Power, che fino a quel momento aveva mantenuto la seconda posizione alle spalle di Newgarden, è partita in aquaplaning diventando totalmente ingovernabile: per alcuni metri la #12 è proseguita diritta, poi è partita in testacoda spostandosi verso sinistra; la vettura si è poi riallineata in direzione di marcia, ma la sua velocità era tale da rendere oramai inevitabile l'urto contro il muretto dei box. Power è stato così costretto al ritiro mentre la direzione gara ha chiamato la prima neutralizzazione di giornata.

Dopo 37 minuti di pausa è stato deciso di rimandare in pista i piloti dietro alla pace car, ma ancora una volta le condizioni di gara sono state giudicate proibitive sia dai concorrenti in gara, sia da Oriol Servia che era al volante della pace car. Le macchine sono riuscite a percorrere appena quattro giri ad andatura moderata prima di essere richiamate nuovamente ai box.

A questo punto la Indycar ha cominciato a monitorare la situazione nella speranza che l'intensità della pioggia iniziasse a diminuire, ma così non è stato. Dopo un'altra ora e mezza di bandiera rossa, finalmente è stato comunicato che il Gran Premio di Alabama verrà posticipato a domani: la green flag è prevista per le 11 locali, le 18 in Italia. Al comando del gruppo ci sarà Josef Newgarden, rimasto in testa per tutti i 23 giri completati, seguito da Bourdais, Hunter-Reay, Rossi e Hinchcliffe.

Nel caso in cui domani piova ancora, l'obiettivo primario sarà arrivare ad un'ora di gara effettiva: una volta giunti a questo punto la Indycar potrà decidere, se necessario, di sospendere le attività in pista e di assegnare ad ogni pilota i punti che gli spettano.

Immagine di copertina da https://twitter.com/Team_Penske

 

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.