INDYCAR Dixon in pole a Watkins Glen

Indycar | Dixon in pole a Watkins Glen
di 03 settembre 2016, 22:31

La lotta alla pole position per il Gran Premio di Watkins Glen non ha riservato particolari sorprese: dopo aver conquistato la prima posizione in tutte e tre le sessioni di prove libere sin qui disputate, Scott Dixon ha fatto registrare il miglior tempo anche al termine del turno di qualifiche, conquistando così la pole position. Il tempo registrato dal neozelandese, 1:22.5259, migliora di quasi 6 secondi il record della pista risalente al 2009 e detenuto da Ryan Briscoe.

Al fianco di Dixon partirà Will Power, staccato di solamente mezzo decimo rispetto al campione Indycar in carica. A Power non è mancato un briciolo di fortuna, perché al termine della Q2 si era classificato in settima posizione venendo così escluso dalla Fast Six; tuttavia la direzione gara ha tolto i due migliori tempi a Mikhail Aleshin per aver ostacolato Juan Pablo Montoya nel corso di un giro veloce e ciò ha permesso all'australiano di artigliare l'ultima posizione utile che gli permettesse di lottare per la pole position nel segmento finale delle qualifiche.

In seconda fila ci saranno Sebastien Bourdais e Helio Castroneves; una nota di merito va riservata al pilota francese, che su questo tracciato non aveva mai corso e che era stato il più veloce al termine della seconda parte delle qualifiche. Terza fila per due piloti del team Ganassi, con Tony Kanaan che ha preceduto Max Chilton al termine della Fast Six.

Come si vede, tra i piloti qualificati nelle prime tre file non figura Simon Pagenaud: il leader del campionato è stato escluso dalla Fast Six per la prima volta in questa stagione e domani partirà dalla settima casella sullo schieramento; al suo fianco ci sarà il quarto pilota del team Penske, Juan Pablo Montoya.

Quinta fila per Hawksworth e Aleshin, mentre in sesta ci saranno un sorprendente Richard Clay Enerson e Josef Newgarden, la cui vettura è stata riparata in tempo per le qualifiche dopo il botto di stamattina. Hawksworth ha vissuto una vicenda simile a quella di Will Power nel passaggio tra Q1 e Q2: inizialmente classificato settimo al termine del primo turno di qualifiche, Hawksworth ha recuperato la sesta posizione grazie alla penalizzazione inflitta a Graham Rahal, reo di aver ostacolato proprio il pilota inglese, e ha potuto così fare il suo ingresso nel secondo segmento delle prove.

Disastrosa la prestazione delle quattro monoposto del team Andretti: i piloti meglio piazzati sono Alexander Rossi e Carlos Muñoz, che domani partiranno dall'ottava fila; ancora peggio è andata a Marco Andretti e Ryan Hunter-Reay, che domani partiranno rispettivamente dal 18° e 19° posto.

Chiuderanno lo schieramento Rahal, penalizzato come detto per aver ostacolato Hawksworth, Spencer Pigot e Takuma Sato; anche il pilota giapponese è stato penalizzato per essere andato in testacoda negli ultimi minuti del primo tratto delle qualifiche e aver causato così un'interruzione delle prove.

Tra i penalizzati di giornata figura anche James Hinchcliffe, che domani partirà 13°: il canadese è andato in testacoda durante la prima parte delle qualifiche causando l'esposizione delle bandiere gialle e venendo di conseguenza punito con la cancellazione del suo miglior tempo. Al termine delle prove Hinchcliffe si è mostrato molto critico nei confronti di questa decisione, sostenendo che stando al regolamento le bandiere gialle dovrebbero essere esposte solamente quando la vettura in testacoda si ferma, mentre la sua monoposto ha sempre continuato a muoversi.

Polemiche a parte, questo è lo schieramento di partenza per il Gran Premio di Watkins Glen che partirà domani quando in Italia saranno le 20:35

Immagine di copertina da indycar.com

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.