INDYCAR Danica Patrick ad Indianapolis con Ed Carpenter Racing

Per la pilota americana sarà l'ultima gara in carriera di 15 febbraio 2018, 20:03 Condividi
Indycar | Danica Patrick ad Indianapolis con Ed Carpenter Racing

Mentre a Daytona si stanno scaldando i motori in vista dell'inizio della nuova stagione della Monster Energy NASCAR Cup Series, nel mondo delle ruote scoperte è stato finalmente annunciato il team per cui Danica Patrick correrà la 500 Miglia di Indianapolis: la pilota dell'Illinois, che domenica in Florida darà l'addio alle ruote coperte dopo cinque anni non particolarmente entusiasmanti, disputerà la sua ultima gara in carriera nell'ovale di Indianapolis alla guida di una monoposto del team Ed Carpenter Racing.

Le indiscrezioni emerse nei giorni scorsi sono state involontariamente confermate ieri sera dalla stessa Patrick, che oggi ha dato l'annuncio ufficiale dell'accordo assieme al suo team. "Sono super eccitata di correre per Ed", ha detto Danica a Dave Furst della televisione WRTV, "Nel corso degli anni è stato un grande avversario, ci siamo sfidati tantissime volte. Quest'accordo in parte è merito di Matt Barnes, che ora lavora per lui come capo ingegnere: è stato mio ingegnere nel 2009 (presso il team Andretti), quando sono arrivata quinta in campionato. Sono rimasta in contatto con lui da quando ho lasciato la Indycar. La presenza di Matt e la competitività del team di Ed, che qui ha sempre schierato buone macchine qualificandosi molto bene, hanno fatto sì che questo accordo sembrasse una scelta perfetta".

Nonostante non abbia mai vinto la 500 Miglia, il team di Carpenter è garanzia di competitività ad Indianapolis, anche se i risultati finali non sono stati particolarmente brillanti: il pilota-team owner si è aggiudicato per due volte consecutive la pole position mentre Josef Newgarden ha colto il miglior piazzamento nella storia della squadra arrivando terzo nel 2016. Lo scorso anno JR Hildebrand è stato un protagonista della gara, ma ha pagato con un drive through una ripartenza anticipata dopo una caution finendo solamente sedicesimo. Al di là dei freddi numeri, ad Indianapolis quello di Carpenter è sicuramente uno dei migliori team tra quelli non di primissimo piano (Penske, Ganassi, Andretti).

"Non era mia intenzione di parlarne mercoledì sera", ha detto Ed Carpenter a FOX59, "Spero che Danica vada bene nella 500 Miglia di Daytona, dopodiché ci potremo concentrare per trascorrere insieme un grandioso mese di maggio. Negli ultimi anni abbiamo visto cos'è successo quando Kurt Busch (nel 2014) e Fernando Alonso (l'anno scorso) sono venuti a correre ad Indianapolis: il ritorno di Danica sarà una storia altrettanto grande, o forse anche di più, in paragone a queste altre ed è fantastico farne parte, essere parte del suo addio alle corse e del suo ingresso nella prossima fase della sua vita".

"Le aspettative di Danica sono molto alte, come sempre: in passato ad Indianapolis è stata in testa per alcuni giri e ha anche sfiorato la vittoria, ha dei trascorsi molto importanti su questa pista" ha aggiunto Carpenter.

I migliori risultati di Danica Patrick ad Indianapolis sono stati il terzo posto del 2009 e il quarto del 2005, quando correva per il team Rahal-Letterman. In sei delle sette edizioni disputate la Patrick si è piazzata tra i primi 10, a conferma del buon feeling che sembra avere con questo tracciato. Sia ad Indy che a Daytona sarà sponsorizzata dalla GoDaddy, suo sponsor in Indycar e in Nascar tra il 2010 e il 2015.

Immagine di copertina da indycar.com

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.