INDYCAR Castroneves al comando nei primi due turni di libere

di 17 settembre 2016, 09:39
Indycar | Castroneves al comando nei primi due turni di libere

Helio Castroneves ha chiuso in prima posizione entrambe le sessioni di prove libere che si sono disputate ieri sul tracciato di Sonoma, sede dell'ultimo appuntamento col campionato Indycar 2016. Nel turno mattutino Castroneves ha registrato il miglior tempo in 1:17.3298 precedendo di un decimo Marco Andretti e Graham Rahal; alle loro spalle Hawksworth, Hunter-Reay ed Aleshin, tutti compresi tra i due e i tre decimi di ritardo dal pilota brasiliano. Per trovare la seconda vettura marchiata Chevy dopo quella di Castroneves bisogna scendere fino alla settima posizione occupata da Newgarden.

Più nascosti i due protagonisti della lotta al titolo, che hanno compiuto solamente una manciata di giri ciascuno giusto per verificare che sulle rispettive vetture fosse tutto in ordine: Pagenaud ha percorso solamente cinque giri e ha chiuso le prove al decimo posto a mezzo secondo da Castroneves, mentre Power si è classificato 17° a sette decimi dopo aver completato solamente quattro tornate. Anche gli altri top driver non hanno mostrato fin da subito le loro carte, con Montoya e Kanaan che hanno chiuso rispettivamente al 12° e 13° posto e con Dixon che ha terminato le prove col 18° tempo.

Nel turno pomeridiano le cose sono decisamente cambiate: il miglior tempo è stato fatto segnare ancora da Castroneves in 1:16.6678, ma stavolta alle sue spalle si sono piazzati i due contendenti al titolo, con Power secondo a quattro centesimi e Pagenaud terzo a tre decimi; buona la prova anche per Juan Pablo Montoya, che con la quarta Dallara del team Penske ha chiuso le prove al sesto posto a mezzo secondo da Castroneves.

Il secondo turno di prove ha confermato il buon stato di forma mostrato dalla Honda nella mattinata: al quarto e quinto posto si sono piazzati Ryan Hunter-Reay e Alexander Rossi, entrambi a quattro decimi dal riferimento fatto segnare dal tre volte vincitore della 500 Miglia di Indianapolis, mentre Carlos Muñoz ha chiuso le prove al settimo posto subito dietro al connazionale Montoya.

Qualche difficoltà in più per il team di Chip Ganassi: i migliori tempi del pomeriggio sono stati ottenuti da Charlie Kimball e Max Chilton, rispettivamente nono e decimo, mentre Kanaan si è classficato al quattordicesimo posto e Dixon al sedicesimo.

Per quanto riguarda le prestazioni degli altri rookie, Spencer Pigot ha chiuso al 18° posto a un secondo da Castroneves e a quattro decimi dal compagno di squadra Newgarden; immediatamente alle sue spalle si è piazzato RC Enerson, che continua a ben comportarsi in queste sue prime gare in Indycar col team di Dale Coyne; 22° e ultimo tempo per Conor Daly che ha pagato sette decimi allo stesso Enerson, suo compagno di squadra.

Nel corso delle prove non ci sono stati incidenti da segnalare: le FP1 sono trascorse tranquillamente senza alcuna interruzione, mentre durante le FP2 ci sono state due bandiere rosse negli ultimi minuti di prove, entrambe dovute a problemi tecnici: il primo a fermarsi è stato Conor Daly in mezzo ad una nuvola di fumo bianco proveniente dal suo propulsore, mentre una manciata di minuti dopo la ripresa delle prove è stato Alexander Rossi a fermarsi in prossimità della linea del traguardo dopo aver avvertito delle vibrazioni al motore.

Oggi si torna in pista a partire dalle ore 20 per la terza e ultima sessione di prove libere, mentre a partire dalla mezzanotte si terrà l'ultima qualifica stagionale che, come sempre, mette in palio un punto per l'autore della pole position.

Questi i tempi fatti registrare ieri

in161601 in161602

Immagine di copertina da indycar.com

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook per commentare questo e gli altri nostri articoli


-->

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.