Indycar: Andretti conferma Hinchcliffe per il 2014 e passa ai motori Honda

Indycar: Andretti conferma Hinchcliffe per il 2014 e passa ai motori Honda
di 20 ottobre 2013, 04:00

In occasione dell'ultimo appuntamento di Fontana, la Andretti Autosport ha comunicato di aver raggiunto un accordo con la United Fibers&Data, azienda impegnata nel settore tecnologico, per la sponsorizzazione della macchina n°27 di James Hinchcliffe per la prossima stagione, sopperendo così all'uscita di scena della GoDaddy.com che negli ultimi 4 anni è stata presente prima sulla macchina di Danica Patrick e poi su quella di James Hinchcliffe. Il pilota canadese, che nelle ultime settimane aveva declinato l'offerta del team KVSH per prendere il posto di Tony Kanaan, andrà ad affiancare i già confermati Marco Andretti e Ryan Hunter-Reay, ma non è escluso che il team di Michael Andretti decida di mettere in pista una quarta macchina.

"È grandioso continuare con Andretti" ha detto Hinchcliffe, che nel 2013 ha rotto il ghiaccio conquistando la sua prima vittoria in Indycar a St. Petersburg, ripetendosi poi a San Paolo e nell'ovale dell'Iowa. "Questa è stata la mia casa negli ultimi due anni e ovviamente è fantastico poter mantenere il clima meraviglioso che si è venuto a creare con la squadra. Prima di tutto voglio ringraziare GoDaddy per questi due anni di lavoro e per il sostegno che hanno dato alla squadra in passato. Sono entusiasta di lavorare con la UFD nella prossima stagione, credo che insieme potremo fare molto. È fantastico continuare a lavorare con Michael (Andretti), Ryan (Hunter-Reay), Marco (Andretti) e con tutti gli altri ragazzi della squadra".La Andretti Autosport ha inoltre comunicato di aver raggiunto un accordo con la Honda per una fornitura pluriennale di motori a partire dalla prossima stagione. Il team di Michael Andretti ha corso con motori Chevrolet nelle ultime due stagioni, vincendo il titolo l'anno scorso con Ryan Hunter-Reay, ma è con i motori giapponesi che si è tolto le maggiori soddisfazioni, vincendo 3 campionati (2004, 2005 e 2007), 2 500 Miglia di Indianapolis (2005 e 2007) e 39 gare sulle 48 totali vinte dalla squadra di Michael Andretti."Vogliamo ringraziare Michael Andretti e l'intero team Andretti Autosport per la collaborazione in Indycar nei campionati 2012 e 2013" ha detto Jim Campbell, vicepresidente del gruppo Chevrolet. "Vogliamo inoltre ringraziare i piloti della Andretti Autosport per i loro successi in pista, che hanno permesso alla Chevrolet di aggiudicarsi il titolo costruttori nel 2012"."Siamo molto felici di riaccogliere Michael Andretti e la sua squadra all'interno della famiglia Honda" ha detto Art St.Cyr, presidente del reparto Sviluppo e Prestazioni Honda. "L'organizzazione di Andretti ha giocato un ruolo di primo piano nei successi ottenuti dalla Honda negli anni passati, ora puntiamo ad aumentare il numero di vittorie nelle gare e nei campionati".

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.