Indycar 2015, Louisiana, Kanaan il più veloce al venerdì

di 11 aprile 2015, 11:00 Condividi
Indycar 2015, Louisiana, Kanaan il più veloce al venerdì

Si è svolta ieri la prima giornata di prove per il Gran Premio della Louisiana, seconda prova del campionato Indycar 2015, giornata segnata nella sua seconda parte dalla pioggia che ha condizionato il lavoro di piloti e squadre. Il miglior tempo è stato ottenuto da Tony Kanaan in 1:18.8753 con 5 centesimi di vantaggio su Will Power e 9 sul suo compagno di squadra Scott Dixon.

Quarto tempo per Bourdais a quasi 4 decimi dal leader davanti a Pagenaud, Newgarden e al rookie Karam, che chiude un pacchetto interamente composto da vetture motorizzate Chevrolet e che conferma come la squadra di Chip Ganassi abbia trovato fin da subito gli assetti migliori sulla nuova pista di Avondale, nei pressi di New Orleans.

Ottavo James Hinchcliffe, che è risultato il primo tra i piloti dotati di motore e aerokit Honda, a oltre 6 decimi da Kanaan; seguono Chaves e Montoya, che chiude la top 10. Più indietro i piloti del team Andretti con Muñoz 12° a quasi 8 decimi, Hunter-Reay 15° alle spalle di Castroneves, Marco Andretti 18° e la de Silvestro 21ª.

Non benissimo i piloti italiani, con Filippi solamente 20°, a oltre 8 decimi dal compagno di squadra Newgarden, e Dracone ultimo a oltre due secondi e mezzo da Kanaan, ma molto più vicino al resto del gruppo rispetto a quanto visto a St. Petersburg.

Tantissime le bandiere rosse uscite ieri, in particolare durante il primo turno di prove, a causa di una lunga serie di errori: Hawksworth, Dracone, Huertas, Hinchcliffe, Dixon e Jakes sono stati protagonisti di alcuni testacoda e uscite di pista, in particolare nella prima parte della pista, che hanno portato per ben 6 volte all'interruzione delle prove.

Diversa la musica nel secondo turno di prove, a causa di un acquazzone caduto durante la pausa tra le due sessioni di libere: la direzione gara ha dato bandiera verde con oltre un'ora di ritardo rispetto a quanto originariamente preventivato, salvo poi interrompere il turno dopo una ventina di minuti visto che, a causa delle condizioni della pista, solamente pochi piloti erano entrati in pista fino a quel momento.

Dopo un'ulteriore mezz'ora di pausa, finalmente è stata nuovamente data bandiera verde ad una sessione che, di fatto, è durata solo una decina di minuti prima della bandiera a scacchi. Con la pista che si andava via via asciugando, il più veloce è stato Will Power in 1:20.1704 davanti a Ryan Hunter-Reay e Simon Pagenaud. Solo 16 piloti hanno fatto segnare tempi significativi, con Kanaan e Dixon che non sono proprio scesi in pista.

Gli appuntamenti di oggi con la Indycar sono per le 19:30 col terzo turno di prove libere cui seguiranno, a partire dalle 23:15, le qualifiche. Questi i tempi delle due sessioni di prove di ieri

Indy02FP1

Indy02FP2

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.