Indycar 2015, Long Beach, continua il dominio Penske nelle FP3

Indycar 2015, Long Beach, continua il dominio Penske nelle FP3
di 18 aprile 2015, 20:50

Non si arresta il dominio del Team Penske nelle prove libere del Gran Premio di Long Beach, terza prova del campionato Indycar; dopo aver piazzato Power, Pagenaud e Castroneves ai primi tre posti nelle prove di ieri pomeriggio, la squadra del Capitano si è ripetuta nel turno di sabato mattina: stavolta il più veloce è stato il francese, che col tempo di 1:07.0304 ha battuto di oltre mezzo secondo il tempo fatto segnare ieri dal suo compagno di squadra e si è portato a meno di due decimi dal record assoluto della pista, che grazie all'utilizzo delle gomme più morbide, con ogni probabilità verrà abbattuto già al pomeriggio.

Secondo tempo per Castroneves con quasi 2 decimi di ritardo e terzo per lo stesso Power, a 3 decimi e mezzo. Più in difficoltà Montoya, la quarta punta del team Penske, che ha compiuto solo 16 giri piazzandosi al 15° posto nella classifica finale, a quasi un secondo da Pagenaud.

Esattamente come ieri, anche nella terza sessione di libere l'unico team che prova a spezzare l'egemonia Penske è quello di Chip Ganassi, che ha piazzato Scott Dixon al quarto posto e, un pò a sorpresa, Sebastian Saavedra al quinto, separati l'uno dall'altro da appena un centesimo di secondo, lo stesso distacco che intercorre tra Power e Dixon.

Sesto tempo per Graham Rahal, che ancora una volta ha mostrato di gradire particolarmente questo tracciato confermandosi come il primo tra i piloti motorizzati Honda; il suo distacco dalla vetta, tuttavia, sfiora il mezzo secondo. Settimo tempo per Newgarden davanti a Ryan Hunter-Reay, che si conferma ancora come il pilota di punta della Andretti Autosport, davanti a Bourdais e Kanaan. Non brillanti le prove di Muñoz e Andretti, gli altri due piloti del team di Michael Andretti, che hanno chiuso rispettivamente al 16° e 17° posto con oltre 4 decimi di ritardo dal compagno di squadra.

In ripresa Luca Filippi, tredicesimo a 4 decimi dal compagno di squadra Newgarden, dopo che nella giornata di ieri era rimasto in entrambi i turni nelle retrovie. Ancora in difficoltà l'altro italiano impegnato in gara, Francesco Dracone, che ha confermato la 23ª e ultima posizione di ieri, anche se c'è da dire che i suoi tempi sono calati di oltre un secondo e mezzo rispetto alle prove del venerdì.

A proposito di Dracone, o meglio, della squadra per cui corre, novità dell'ultima ora in casa Dale Coyne: fuori Rocky Moran jr, sostituto di Carlos Huertas, a causa della frattura del pollice avvenuta in un incidente durante le prove libere di ieri, dentro Conor Daly, pilota statunitense figlio d'arte (suo padre Derek ha un passato in F1 e Formula CART) che aveva già partecipato alla 500 Miglia di Indianapolis nel 2013. Per lui un buon esordio a Long Beach, 22° al termine del turno ma davanti al compagno di squadra e con appena 6 decimi di ritardo da Stefano Coletti, che lo precede nella lista dei tempi.

L'appuntamento con la Indycar è per le 23, ora italiana, quando scatteranno le qualifiche. Questi i tempi di sabato mattina.

Indy03FP3

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.