Indycar 2015, altro dominio Penske, pole per Power

di 05 giugno 2015, 23:35 Condividi
Indycar 2015, altro dominio Penske, pole per Power

Non si arresta il dominio del Team Penske nelle qualifiche della Indycar 2015: sull'ovale di Fort Worth la squadra di Roger Penske ha messo a segno la sesta pole position stagionale sulle sette qualifiche disputate, piazzando tutti e quattro i suoi piloti nelle prime cinque posizioni.

Il miglior tempo nei due giri di qualifica lanciati è stato quello di Will Power, giunto alla sua quarta pole position stagionale, la terza consecutiva al Texas Motor Speedway dopo quelle del 2013 e 2014; il campione in carica ha preceduto di appena 17 millesimi il compagno di squadra, Simon Pagenaud, e di poco meno di un decimo Helio Castroneves.

Per Power si tratta della 40ª pole in carriera tra Champ Car e Indycar, un risultato che lo pone al quinto posto nella classifica di tutti i tempi alla pari con Rick Mears, uomo simbolo di casa Penske, e alle spalle di Mario Andretti (a quota 65 pole), AJ Foyt, Bobby Unser e Helio Castroneves.

Il quartetto Penske è stato spezzato proprio all'ultimo da Carlos Muñoz, che dopo aver vinto gara-1 nel cittadino di Detroit si sta confermando pilota temibilissimo anche sugli anelli; il pilota colombiano del team Andretti ha pagato 15 centesimi a Power, ma ha comunque preceduto di quasi 7 centesimi il connazionale Montoya, che domani aprirà la terza fila; oltre ad essere il migliore tra i piloti del team Andretti, Muñoz è anche stato il migliore tra quelli con motore Honda. In terza fila al fianco di Montoya ci sarà Graham Rahal.

La quarta e la quinta fila saranno monopolizzate dai piloti di Chip Ganassi, con Dixon e Kanaan davanti a Kimball e Karam. Dalla sesta fila in poi si schiereranno quasi esclusivamente piloti Honda, con Marco Andretti ad aprire il gruppo davanti a Jakes e Sato; proprio Jakes ha molto da recriminare sul secondo giro effettuato, visto che se avesse mantenuto per tutta la qualifica il ritmo mostrato nel primo passaggio si sarebbe potuto tranquillamente inserire in top-10.

Molto indietro Sebastien Bourdais, il vincitore di gara-2 a Detroit, e soprattutto Ryan Hunter-Reay, autore dell'unico incidente verificatosi durante le libere: il francese ha chiuso il turno al 18° posto, mentre il campione Indycar 2012 partirà addirittura dall'11ª fila, davanti solamente a Pippa Mann e Stefano Coletti.

Questo il resoconto delle qualifiche: nella notte italiana, a partire dall'1:45, si svolgerà l'ultimo turno di libere in notturna, in condizioni paragonabili a quelle che i piloti troveranno in gara. La 600 km del Texas prenderà il via alle 2:50 nella notte tra sabato e domenica, con diretta su Sky Sport 2 a partire dalle 2:45.

Questi i tempi delle qualifiche di oggi:

Indy09Q

Immagine di copertina da Twitter

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.