Indy 500 2015, troppa pioggia: qualifiche spostate a domani

Indy 500 2015, troppa pioggia: qualifiche spostate a domani

di 16 Maggio 2015, 20:50

Pioggia doveva essere e pioggia è stata: nulla da fare ad Indianapolis per oggi, nella giornata che avrebbe dovuto sancire i 9 piloti che si sarebbero giocati domani la pole position per la 500 Miglia di domenica prossima. Una decina di minuti dopo l'inizio delle qualifiche un violento temporale si è abbattuto sul catino dell'Indiana, impedendo il proseguimento di ogni attività in pista; già al mattino le cose erano procedute a rilento a causa delle avverse condizioni meteo, ma al pomeriggio la situazione è drasticamente peggiorata e gli organizzatori, dopo quasi due ore di attesa nella speranza che smettesse di piovere, non hanno potuto far altro che dichiarare la fine delle prove per la giornata di oggi.

Le qualifiche erano iniziate alle 18:25, ora italiana, con l'ingresso in pista di Carlos Huertas seguito poi da Ryan Hunter-Reay. Dopo il tentativo del campione in carica della Indy 500, tuttavia, la pioggia ha iniziato a cadere sulla pista di Indianapolis, obbligando il direttore di corsa a sospendere le prove. Col passare dei minuti la pioggia è diventata un diluvio torrenziale che ha allagato la pista, portando alla sospensione di qualunque attività all'Indianapolis Motor Speedway.

Il programma delle qualifiche cambia ora completamente: la sessione prevista per oggi pomeriggio è stata posticipata a domani mattina con inizio alle ore 10, le 16 in Italia, e con durata complessiva di 3 ore. Al contrario di quanto sarebbe accaduto normalmente, al termine del turno di prove verranno cancellati solamente i tempi dei primi 9 e degli ultimi 4, che si contenderanno rispettivamente le prime tre file e l'ultima in due sessioni separate; i piloti che si qualificheranno tra la 10ª e la 30ª posizione, invece, non torneranno in pista e nella griglia di partenza occuperanno la posizione conquistata alla fine del turno di domani mattina. Naturalmente i tempi ottenuti oggi da Huertas e Hunter-Reay verranno cancellati ed entrambi dovranno tornare in pista domani per un nuovo tentativo.

Come detto, al termine del primo turno di qualifiche i primi 9 torneranno in pista per contendersi la pole position e le prime tre file dello schieramento nel Fast Nine Shootout; al termine di questo turno sarà la volta degli ultimi 4, che cercheranno di conquistare uno degli ultimi tre posti disponibili per prendere il via alla 500 Miglia di Indianapolis.

Naturalmente con un format così compresso è altamente probabile che qualche protagonista si trovi costretto addirittura a lottare per conquistare un posto in ultima fila: al contrario di quanto previsto per oggi, infatti, domani mattina ogni pilota avrà a disposizione uno e un solo tentativo per qualificarsi, con tutti i rischi del caso legati a possibili errori o cedimenti meccanici.

L'appuntamento è quindi per domani alle 16 con il primo turno di qualifiche e successivamente alle 19:45 per il Fast Nine Shootout.

Condividi