Indy 500 2015, Pagenaud il più veloce, incidente per Newgarden

Indy 500 2015, Pagenaud il più veloce, incidente per Newgarden

di 15 Maggio 2015, 21:15

Il quarto giorno di prove libere sull'ovale di Indianapolis è andato in archivio con la prima posizione di Simon Pagenaud, che ha fatto segnare il miglior tempo in 39.3369 alla media di 228.793 mph, un paio di decimi più lento rispetto al miglior tempo fatto segnare il giorno prima da Carlos Muñoz. Proprio il pilota colombiano ha chiuso la giornata al secondo posto con appena un decimo di ritardo dal francese del team Penske, a poco più di 228 miglia orarie di media.

Terzo, quarto e quinto tempo per tre dei quattro piloti di Chip Ganassi, con Karam davanti a Dixon e Kanaan, tutti racchiusi in meno di tre centesimi di secondo. Sesto Montoya davanti al poleman dell'anno scorso, Ed Carpenter, che ha preceduto Sebastien Bourdais, Marco Andretti e Charlie Kimball. La top-10 è stata ancora una volta un affare privato tra i piloti Chevrolet, con due soli piloti Honda, Muñoz e Andretti, ad inserirsi tra i primi dieci della classifica.

La notizia più importante di ieri, tuttavia, è stata quella di un altro brutto incidente dopo quello di mercoledì; il protagonista questa volta è stato Josef Newgarden, uscito di pista anche lui all'uscita della curva 1 come Castroneves; anche in questo caso dopo l'urto la vettura si è sollevata e si è capovolta terminando la propria corsa all'ingresso della curva 2, ma fortunatamente anche il pilota del tam CFH non ha riportato conseguenze nel volo; rimane tuttavia il fatto che due vetture dotate di aerokit Chevrolet sono pericolosamente decollate dopo un incidente; un fatto del genere non crea grandi problemi durante le libere perchè spesso le vetture corrono sgranate, ma chiaramente se ciò dovesse verificarsi durante la gara le conseguenze potrebbero essere ben peggiori.

Al di là dell'incidente, ci sono altre due note da segnalare per quanto riguarda la giornata di ieri: finalmente è sceso in pista di Buddy Lazier con la vettura #91 del team di famiglia: il vincitore della 500 Miglia del 1996 ha percorso solamente una decina di giri, il migliore dei quali in 44.0013 secondi alla media di 204 miglia orarie, ma a causa delle difficoltà economiche della sua squadra non è ancora chiaro se sarà lui o un altro pilota (presumibilmente Jay Howard) a guidare la vettura #91 durante le prove della 500 Miglia. C'è da segnalare inoltre l'esordio di Tristan Vautier al volante della vettura #19 del team di Dale Coyne al posto di James Davison, impegnato a Mosport Park in una gara del campionato Pirelli World Challenge: per lui tanti giri, ben 93, e un 24° posto finale a 6 decimi dal suo ex compagno di squadra Pagenaud.

Questi i tempi di ieri: attualmente è in corso il Fast Friday, l'ultimo giorno di prove libere prima delle qualifiche della 500 Miglia di Indianapolis.

Indy06FP4

Condividi