Indy 500 2015, attimi di paura per Castroneves, Muñoz il più veloce

Indy 500 2015, attimi di paura per Castroneves, Muñoz il più veloce
di 14 maggio 2015, 19:00

Grande spavento ieri per Helio Castroneves nel corso del terzo giorno di prove libere per la 500 Miglia di Indianapolis: 45 minuti dopo l'inizio della sessione il pilota brasiliano ha perso il controllo della sua Dallara all'uscita della curva 1 finendo in testacoda; la vettura ha colpito il muretto, ma dopo pochi istanti si è sollevata col posteriore e ha compiuto una piroetta a mezz'aria, ricadendo prima sul roll bar e poi, dopo un'altra mezza piroetta, sulle 4 ruote. L'incidente è stato terrificante nella sua dinamica, ma la vettura #3 del team Penske ha retto benissimo all'impatto, subendo danni relativamente contenuti.

Nessuna conseguenza fisica invece per il tre volte vincitore della 500 Miglia di Indianapolis, che prima di essere portato in ambulanza al centro medico del circuito è riuscito ad uscire con le sue gambe dalla vettura, a testimonianza di quanto sia solida e sicura la DW12 progettata e costruita da Dallara; negli ultimi minuti del turno, inoltre, Castroneves è anche riuscito a tornare in pista per compiere una decina di giri e concludere il turno col quindicesimo tempo.

Quello di Castroneves non è stato l'unico brutto incidente verificatosi ieri all'Indianapolis Motor Speedway. A poco più di un'ora dal termine del turno Pippa Mann ha perso il controllo della vettura all'uscita della curva 4 andando a sbattere verso il muretto interno della pista; da lì è successivamente stata rimbalzata in pista andando a colpire violentemente con la pancia laterale destra lo spigolo d'ingresso del muro che delimita la pista dalla corsia box.

Anche nel suo caso la DW12 ha retto molto bene all'impatto e la pilota del team di Dale Coyne non ha subìto conseguenze fisiche nell'urto.

Tornando all'aspetto squisitamente agonistico delle prove di ieri, il miglior tempo è stato registrato da Carlos Muñoz, che per la prima volta in questi tre giorni ha portato una vettura motorizzata Honda a chiudere in testa un turno di prove. Il pilota colombiano ha fatto segnare un notevole 39.1098 col quale ha abbattuto il muro delle 230 miglia orarie. Per fare un confronto, nel 2014 la soglia delle 230 miglia era stata superata solamente al venerdì, in occasione del Fast Friday, quando tradizionalmente i team iniziano a concentrarsi sulle qualifiche che si svolgono nei due giorni successivi.

Alla fine delle prove è stato lo stesso Muñoz a spiegare come il tempo sia stato sì ottenuto grazie alle gomme nuove e al traino di alcune vetture che si trovavano davanti a lui, ma senza che sulla vettura venissero apportate particolari modifiche per tirar fuori il tempo: "La mia macchina si è sempre comportata molto bene sia nel traffico che in solitaria. Non abbiamo apportato grandi modifiche, abbiamo solamente montato gomme nuove e sfruttato una buona scia".

Secondo tempo assoluto per Townsend Bell, che ha tutta l'aria di voler ricoprire anche quest'anno un ruolo da protagonista ad Indianapolis, che ha girato un paio di decimi più lento di Muñoz fermandosi a poco meno di 229 miglia orarie. Terzo tempo per Kanaan, a 3 decimi da Muñoz, che ha preceduto James Davison e altri due piloti del team Ganassi, Sage Karam e Scott Dixon. Seguono due piloti del team Penske, Pagenaud settimo e Power ottavo, con Marco Andretti e James Hinchcliffe a chiudere la top-10.

Undicesimo Ryan Hunter-Reay, a poco più di mezzo secondo dal leader, davanti a Gabby Chaves, il migliore ieri tra i debuttanti. Castroneves, come detto, ha chiuso al 15° posto, alle spalle di Hildebrand e Carpenter; diciassettesimo tempo per Montoya a quasi sei decimi dal connazionale del team Andretti. Non ha invece girato Simona de Silvestro, dopo che martedì una perdita di carburante ha causato un incendio sulla sua vettura. Il suo ritorno al volante della vettura #29 è previsto per oggi.

Questi i tempi di ieri. Piloti e squadre Indycar saranno impegnati ancora oggi e domani prima delle qualifiche che si disputeranno tra sabato e domenica

Indy06FP3

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.