I Pesci d'Aprile della F1

di 03 aprile 2015, 08:25 Condividi
I Pesci d'Aprile della F1

Anche la F1 non è stata esente da qualche simpatico (e anche ben congegnato) Pesce d'Aprile, nella giornata di ieri. Ve ne citiamo qualcuno.

Robin Raikkonen è stato ingaggiato dalla Red Bull, che lo ha incluso nel Young Drivers Program. Con regole della FIA per quanto riguarda la superlicenza nel 2016, il piccolo Raikkonen deve affrontare una corsa contro il tempo per entrare in F1, prima che il limite dei 18 anni come età minima venga introdotto. A soli tre mesi, il promettente finlandese ha catturato l'attenzione di Helmut Marko, che ha messo Raikkonen nella lista dei piloti che faranno i test per ottenere la superlicenza, test che si terranno più avanti nella stagione.

Jos Verstappen e Sainz Senior correranno nella prima sessione di prove libere del Gran Premio della Cina. La Toro Rosso annuncerà a breve il "Project Papa", una trovata pubblicitaria per aggiungere divertimento e interesse in F1. Nel comunicato stampa si legge: "Nel tentativo di aggiungere interesse umano e divertimento in F1, la Toro Rosso e la Red Bull confermano la presenza di Carlos Sainz Senior e Jos Verstappen nella prima sessione di prove libere per il Gran Premio della Cina". L'idea è venuta ad alcuni guru del marketing attorno al team, che hanno trovato divertente ascoltare Sainz e Verstappen vantarsi del proprio figlio, puntualmente più veloce e performante del compagno di squadra. Da questo dibattito, è venuta fuori l'idea di mettere in competizione direttamente i padri. "La FIA e la FOM sono concordi che questo progetto possa generare molto interesse, in un momento in cui lo sport sta soffrendo dei problemi di immagine".

Annunciati i Gran Premi su Venere, Marte e la Luna. Un sorridente Bernie Ecclestone, affiancato da Richard Branson, in una conferenza stampa ha annunciato che la F1 avrà nuovi Gran Premi... Galattici. Infatti, la F1 vuole aderire al progetto Virgin Galactic, fondato dall'imprenditore britannico Branson, e correre i primi Gran Premi su Venere, Marte e la Luna. Svelato il motivo per cui Ecclestone sia stato un po' esoso in fatto di denaro negli ultimi anni: stava raccogliendo i fondi per portare la F1 fuori dal nostro pianeta.
 

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.