GP3 GP Ungheria, Mazepin domina Gara 1. Secondo Leonardo Pulcini, Hubert sul podio

Il russo scatta bene al via e non viene più ripreso. Ottima gara per l'italiano, secondo con Campos
GP3 | GP Ungheria, Mazepin domina Gara 1. Secondo Leonardo Pulcini, Hubert sul podio
di 28 luglio 2018, 20:00

È Nikita Mazepin il vincitore di Gara 1 del Gran Premio d'Ungheria GP3. Il pilota russo del team ART e tester della Force India, dopo la travagliata qualifica di questa mattina, ha dominato la corsa di Budapest sin dalla partenza, scattando davanti a tutti dalla seconda posizione senza mai più essere ripreso. Secondo posto d'oro per Leonardo Pulcini. Il pilota Campos ha condotto una bella gara portandosi subito alle spalle di Mazepin senza essere impensierito dai piloti alle sue spalle. Completa il podio Anthoine Hubert. Il leader della classifica ha avuto una partenza non fantastica ma è riuscito a mantenere la terza piazza, perdendo punti da Mazepin ma recuperandone dal primo avversario Ilott.

CRONACA

Partenza fulminante di Mazepin che balza in testa davanti a Pulcini. L’italiano è seguito dalle altre tre ART di Hubert, partito male dalla Pole, Ilott e Hughes. Beckmann e Mawson seguono il quintetto di testa con Tveter, Alesi e Correa a chiudere la top ten.

Le prime tre posizioni si dilatano tra loro: Mazepin mette un secondo e otto tra se e Pulcini, il quale tiene a sua volta Hubert ad un secondo all’inizio del quarto passaggio.

Il vantaggio del russo aumenta un paio di giri dopo, quando Pulcini va oltre i due secondi di ritardo. La prima battaglia si vede tra la quinta e la decima posizione, con tutti i piloti divisi tra pochi decimi: sono Hughes, Beckmann, Mawson, Tveter, Alesi e Correa.

Intanto, sebbene il DRS sia abilitato, nessun pilota lo ha ancora utilizzato, segno di un qualche problema generale con l’abilitazione sulle monoposto.

Ottavo giro: arriva il sorpasso di Beckmann su Hughes per la quinta posizione. Da qui Beckmann abbandona il gruppo con Hughes che fa un po’ da tappo ai piloti alle sue spalle.

Dopo nove giri i 19 piloti in pista sono racchiusi in 19 secondi. Mazepin, le cui gomme non appaiono in ottime condizioni, inizia a perdere tempo da Pulcini. L’italiano recupera sette decimi negli ultimi due passaggi portandosi a 1.3 dal leader.

A metà gara, cioè all’undicesimo dei ventidue giri previsti, Mazepin ha un secondo e mezzo di vantaggio su Pulcini. Seguono Hubert a 2.7, Ilott a 5.5, Beckmann a 6.5 e Hughes a 12.5. Quest’ultimo è sotto pressione di Mawson, che lo segue come un’ombra per portargli vua la sesta posizione. Ma non solo, perché il gruppetto comprende in realtà otto piloti.

Mawson tenta il sorpasso all’esterno di curva 1 nel 13° passaggio ma viene accompagnato fuori da Hughes. La direzione gara informa che il DRS è finalmente a disposizione. Vedremo cosa cambierà, anche se fino ad ora la gara non era stata affatto male.

14° giro: mentre Beckmann passa Ilott per la quarta posizione, Mawson tenta ancora il passaggio su Hughes e va ancora largo. Alla frenata di curva 2 ha un contatto con Tveter e va lungo con un problema alla monoposto derivante dal contatto precedente con la ART, mentre sulla ART di Hughes l’ala anteriore è rovinata e costringe l’inglese al rientro ai box. Anche Alesi deve tornare ai box per un problema non mostrato dalle telecamere. Per il pilota francese arriverà il ritiro.

15° giro la lotta nelle posizioni di mezzo si infiamma con Kari che rimediala foratura della posteriore sinistra. Il sorpasso di Beckmann su Ilott è stato propiziato dall’uscita larga del pilota ART all’ultima curva, mentre un altro replay mostra il contatto tra Hughes e Mawson. Anche Pedro Piquet ha l’ala anteriore danneggiata ma resiste in pista, mentre per il DRS non c’è niente da fare.

Nel caos generale Mazepin comanda ancora con 2.3 su Pulcini e 4.2 su Hubert all’inizio del 18° giro. Seguono Beckmann, Ilott, Tveter, Correa, Boccolacci, Menchaca e Tatiana Calderon, decima.

A due giri dal termine Mazepin aumenta il distacco a 6.5 su Pulcini e quasi nove secondi su Hubert. Superati definitivamente i problemi mostrati dalle gomme del russo, che ormai ha la strada spianata verso la vittoria.

Grande passaggio di Tveter su Ilott all’inizio dell’ultimo giro per la quinta posizione. Tveter incrocia dall’esterno all’interno di curva 1 e riesce a passare il pilota ART.

Finisce con Mazepin che vince Gara 1 davanti a Pulcini e Hubert. Beckmann è quarto davanti a Tveter, Ilott, Correa, Boccolacci, Menchaca ed Aubry.

In classifica generale Hubert comanda con 119 punti su Ilott con 102 e Mazepin con 98. Pulcini è quarto con 91.

Segue la classifica di gara.

Immagine: Twitter/GP3 Series

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.