GP3 GP Russia, Leonardo Pulcini vince Gara 1 a Sochi!

L'italiano domina la gara dall'inizio alla fine. Sul podio le ART di Mazepin ed Hubert
GP3 | GP Russia, Leonardo Pulcini vince Gara 1 a Sochi!
di 29 settembre 2018, 10:13

Leonardo Pulcini ha vinto dominando Gara 1 del Gran Premio di Russia GP3. Per l'italiano è la prima vittoria nella categoria, che segue la pole ereditata dopo la penalizzazione di Nikita Mazepin del venerdì sera. Gara condotta senza esitazioni sin dalla partenza dal pilota del team Campos, con le lotte che si sono susseguite solamente alle sue spalle per la piazza d'onore.

Secondo e terzo posto per le ART di Nikita Mazepin e Anthoine Hubert, insidiato nel finale da Verschoor. Ottimo Beckmann, quinto dopo essere partito tredicesimo. Un punto ancora per Tatiana Calderon.

CRONACA

Partenza confusionaria con tutti che arrivano in gruppo alla prima curva. Pulcini mantiene la prima posizione nonostante un taglio davanti ad Ilott ed Hubert, con Alesi quarto. Mazepin recupera tre posizioni dall’ottava dello start. Alle spalle del gruppo Menchaca resta fermo appena all’uscita della pitlane.

Dal replay della partenza si nota un contatto tra Laaksonen e Tveter con quest’ultimo che crolla in quindicesima posizione.

La situazione all’inizio del terzo giro vede Pulcini comandare su Ilott, Hubert, Alesi, Mazepin, Hughes, Verschoor, Laaksonen, Beckmann e Piquet.

Con il DRS abilitato iniziano a vedersi le prime lotte con Verschoor che passa Laaksonen per la settima posizione.

Hubert ne approfitta subito andando a guadagnare la seconda posizione su Ilott all’inizio del quinto giro. Stessa sorte per l’inglese contro Giuliano Alesi che si porta in terza.

La lotta tra le due ART porta Pulcini ad avere due secondi e mezzo di vantaggio all’inizio del sesto giro. Continuano i problemi di Ilott che viene passato anche da Mazepin e Hughes finendo in sesta posizione mentre Alesi mantiene la terza dietro Pulcini ed Hubert.

7° giro: Mazepin si prende la terza posizione proprio sulla Trident del francese alla fine del rettilineo iniziale.

Pulcini continua a comandare la gara con 2.5 su Hubert, 4.6 su Mazepin e 6.3 su Hughes che si è portato in quarta posizione. Seguono Verschoor, Alesi, Ilott, Beckmann, Laaksonen e Correa.

Intanto continua la rimonta di Beckmann. Il tedesco, tredicesimo al via, a metà gara è sesto dopo aver superato Alesi e lanciato verso Verschoor e Hughes, in lotta tra loro per la quarta piazza.

Alesi perde ancora una posizione da Laaksonen ed è ottavo, mentre Verschoor riesce a passare Hughes e Beckmann è già alle spalle dei due al termine del dodicesimo giro. Continua il calvario di Ilott, nono e con enormi difficoltà a tenere la sua monoposto in pista.

Pulcini mantiene due secondi di vantaggio su Hubert mentre alle spalle succede di tutto. Beckmann perde tre secondi probabilmente per un sorpasso andato male su Hughes: il tedesco viene momentaneamente passato anche da Laaksonen ma si riprende subito la settima posizione. Dietro, Alesi perde ancora posizioni e scende in decima all’interno di un gruppo che comprende Ilott, Correa, il francese e Mawson che lo passa all’inizio del 14° giro.

A cinque giri dal termine Pulcini ha ancora un margine di 1.7 su Hubert e 5 secondi su Mazepin. Dalla nona alla quindicesima posizione sono tutti attaccati ed in lotta tra loro, con gli ultimi DRS rimasti che saranno fondamentali per guadagnare posizioni.

Hubert molla il colpo non solo su Pulcini, che a due giri dal termine ha ormai tre secondi di vantaggio, ma anche su Mazepin che si è riportato sul leader del campionato. A metà del penultimo giro il russo è già incollato al posteriore della ART del compagno, che fatica a tenere la monoposto in pista. Mazepin tenta un primo attacco sul rettilineo di ritorno ma il francese si riprende la posizione in staccata.

Ultimo giro: questa volta Hubert non può fare nulla contro il DRS del compagno che lo svernicia sul rettilineo iniziale. Ma non è finita perché è arrivato anche Verschoor ad insidiarne la terza posizione.

E finisce con Leonardo Pulcini che vince davanti a Mazepin e Hubert! Verschoor è quarto davanti ad un grande Beckmann che negli ultimi due passaggi riprende e passa Laaksonen. Settimo Hughes davanti a Mawson, Correa e Tatiana Calderon che finisce in zona punti.

Segue la classifica di gara:

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.