GP3 GP Italia: Piquet batte Alesi e conquista gara-2

Il brasiliano vince la lotta tra i figli d'arte della Trident, Ilott precede Hubert
GP3 | GP Italia: Piquet batte Alesi e conquista gara-2
di 02 settembre 2018, 10:34

Anche nella gara-2 di Monza la GP3 ha offerto grande spettacolo, con la vittoria di Pedro Piquet davanti a Giuliano Alesi al termine di un lungo duello targato Trident Racing. Entrambi i figli d'arte si giocavano la possibilità di cogliere il secondo successo stagionale e alla fine è stato il brasiliano a spuntarla davanti al francese. Per la terza posizione sono state invece le ART a battagliare negli ultimi giri, con Callum Ilott che ha preceduto il suo avversario per il titolo Anthoine Hubert.

Piquet ha preso il comando delle operazioni già alla prima curva, scavalcando il poleman Richard Verschoor. Dopo la safety car intervenuta per rimuovere le vetture di Juan Manuel Correa e Gabriel Aubry, che si sono scontrate lungo il rettilineo del Serraglio al primo giro, è stato il turno di Alesi, che all'ottavo passaggio ha infilato il compagno di squadra alla Roggia. Al 12° giro un altro scambio di posizioni, con Piquet al comando in prima variante grazie all'ausilio del DRS e Alesi abile nel rispondere subito alla Roggia, approfittando di un'uscita infelice di Piquet dalla prima chicane. Il decisivo affondo è arrivato al penultimo giro, sempre in prima variante; successivamente, Alesi non è riuscito a sfruttare a dovere i tre DRS rimanenti restando così in seconda posizione. 

Sul podio sono quindi saliti due piloti della Ferrari Driver Academy, nonostante la vittoria sia sfuggita. Anche Ilott ha vinto un confronto snervante con il compagno di squadra Hubert, duello condito dalla lotta per il titolo. Un paio di punti recuperati dall'inglese sul transalpino, mentre alle loro spalle sono giunte le altre due ART di Nikita Mazepin e Jake Hughes. Proprio quest'ultimo ha firmato il sorpasso della gara, al 14° giro, infilando David Beckmann all'esterno della Roggia. Il vincitore di ieri ha chiuso dunque settimo.

Zona punti per Tatiana Calderón, che ha recuperato dalla 15esima all'ottava posizione finale. La colombiana, young driver Sauber, ha preceduto Leonardo Pulcini e Simo Laaksonen, mentre Verschoor è scivolato fino all'11esima posizione finale con una MP Motorsport decisamente meno competitiva rispetto alle altre vetture.

184 punti in classifica per Hubert, mentre Ilott è risalito a 157 e mantiene ancora qualche chance di recupero. Mazepin è salito a 143 consolidando la terza posizione, con Pulcini rimasto fermo a 99 al termine di un weekend molto sfortunato. 

Il prossimo appuntamento con la GP3 Series è con il Gran Premio di Russia a Sochi, a fine mese.

Classifica:

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.